Nonni e merenda: il divertente contest che ha messo a confronto nonni e nipoti Vip

In occasione della Festa dei Nonni, al Museo Explora di Roma è andato in scena un gustoso e divertente contest che ha visto nonni e nipoti Vip darsi 'battaglia' nella preparazione della propria merenda del cuore.

Quando pensiamo ai nonni, spesso si pensa (se si è un po’ cresciuti) a quel momento magico e speciale che era la merenda. ‘Hai fatto merenda?‘ è sicuramente una delle domande che tutti i nipoti si sono sentiti rivolgere! Proprio nella creazione della merenda legata alla tradizione si sono cimentati il maestro Pupi Avati, Miss Italia Carolina Stramare, il grande Maurizio Mattioli, l’elegante ed energica Wilma Goich e la super guest Nonna Rosetta con i ragazzi di Casa Surace.
Nonni e nipoti vip si sono dati ‘battaglia’ a suon di tradizioni e di genuinità, giudicati da 40 piccoli chef: gli alunni della IIIB dell’Istituto Via Baccano di Roma.

Leggi anche:– Miss Italia Carolina Stramare: ‘I miei nonni mi hanno insegnato ad essere una guerriera’

Nonni e merenda: il divertente contest che ha messo a confronto nonni e nipoti Vip

Se penso a mia nonna e alla merenda, mi tornano subito alla mente quei momenti speciali. Sì perché la merenda era un momento importante, che ci gustavamo. Era una pausa da quello che stavamo facendo; una vera e solenne pausa. Merenda è tradizione e inevitabilmente si lega alle usanze e ai prodotti della terra. Così se per me le ricette del cuore sono pane e olio, pane burro e zucchero o pane vino e zucchero, per molti è pane e salame, pane e prosciutto…

“Pane e affettati è la mia merenda preferita” ci racconta la neo Miss Italia Carolina Stramare. Per Maurizio Mattioli è pane e salame mentre per Nonna Rosetta è pane e formaggio.

Quale che sia la ricetta, i nonni e i nipoti vip si sono dati ‘battaglia’ nello splendido giardino di Explora, vera e propria istituzione per l’infanzia nella capitale. Nonni e nipoti di grande fama hanno condiviso con i presenti ricordi, aneddoti e ricette, con il cuore aggrappato a quei dolci momenti e le mani letteralmente in pasta, in quanto chiamati a preparare pane e Salame Cacciatore con i piccoli studenti della scuola primaria presente.

“I nonni, insostituibile risorsa della società di oggi, più di ieri composita e precaria, sono un punto fermo in tutti i sensi: – ha dichiarato il Presidente del Consorzio Cacciatore Italiano Lorenzo Beretta – scandiscono infatti le giornate e gli orari dei nipoti in una routine che diventa pura educazione, non ultima quella alimentare. Sicurezza, qualità e materia prima rigorosamente italiana: sono queste le parole d’ordine del nostro Consorzio che, dal 2003, è impegnato nella protezione e promozione dei Salamini Italiani alla Cacciatora DOP, garantendo un’etichettatura comune e uniforme per facilitare la riconoscibilità del prodotto da parte del consumatore”

Nonni e nipoti vip: la merenda secondo l’aspetto scientifico

A corredo di questa allegra brigata, Susanna Cutini, professoressa universitaria di Gastrosofia e Cultura Alimentare, per un excursus sulla merenda nei vari decenni. Da pane e salame, protagonista indiscusso della manifestazione, all’uovo sbattuto, pane vino e zucchero, pane olio e origano o pomodoro, la classica fetta di torta della nonna, per un ventaglio di soluzioni dall’origine contadina e naturalmente destinato ad adattarsi alle trasformazioni economiche e sociali del paese. Sempre dalla parte scientifica del tavolo il biologo nutrizionista Lorenzo Traversetti, che ha regalato ai presenti un focus su alimentazione e infanzia, illustrando i benefici delle merende genuine e figlie del folclore, attente alla stagionalità delle materie prime e alla compresenza di proteine, vitamine e carboidrati..

Crediti foto@S/C Comunicazione

Elena Balestri

Elena Balestri

Toscana, una laurea in Architettura e un grande amore per il teatro e il raccontare storie. Su Funweek vi racconterò il mondo del Cinema e della TV.