Gamberi, succhi le teste o le riutilizzi per fare il sugo? Abitudine alimentare scorretta e pericolosa

Foto
Tra le ricette tradizionali dei gamberi, potrebbe nascondersi un metodo di consumo scorretto e pericoloso
-
loading

I gamberi rappresentano da sempre un prodotto ittico di largo consumo sia in Italia che nel resto del mondo. 

LEGGI ANCHE: — Il formaggio ‘più pericoloso’ del mondo è italiano: come è fatto

Tra le ricette tradizionali e le abitudini culinarie, potrebbe insidiarsi un metodo di consumo scorretto e pericoloso. 

Per tante persone infatti, la testa del gambero è la parte più saporita: in molti la succhiano direttamente nel piatto, c’è anche chi la usa per preparare il sugo.

La testa del gambero contiene cadmio in elevate quantità: si tratta di un metallo tossico per l’uomo. Il cadmio si accumula proprio nei crostacei e nell’organo digerente dei gamberi, che è posizionato proprio nella testa.

L’Aesan, l’agenzia spagnola per la sicurezza alimentare e nutrizionale, ha raccomandato di limitarne il consumo e di evitare del tutto l’uso in cucina della testa dei gamberi.

Guarda la photogallery
Gamberi e tradizioni culinarie
Gamberi, occhio a questa abitudine
Gamberi, la testa è pericolosa
Gamberi e cadmio, perché bisognerebbe evitare la testa
+1