Discoteche, riaprono in zona bianca ma non si potrà ballare: cosa si potrà fare

Foto
I governatori delle regioni che diventeranno zona bianca stanno pensando a regole che possano permettere anche alle discoteche di riaprire
-
loading

Alcune regioni d’Italia sono ormai vicinissime al passaggio in zona bianca: decadrà quindi l’obbligo del coprifuoco e alcune attività potranno ripartire secondo il protocollo.

LEGGI ANCHE:– Ripartono le sagre dopo il COVID: cosa non si potrà più fare quando mangi ad una sagra

I governatori stanno pensando a regole che possano permettere anche alle discoteche di riaprire, almeno per quanto riguarda i servizi di bar e ristorazione. Si tratta di Friuli-Venezia Giulia, Sardegna e Molise, che dovrebbero diventare zona bianca dal 31 maggio.

Le ordinanze al vaglio permetterebbero alle discoteche di aprire parzialmente, senza la possibilità di far ballare in pista: si potrà bere, ma non si potrà ballare. Il settore delle discoteche infatti al momento non potrebbe riaprire perché l’accordo raggiunto tra Regioni e Governo comprende la ripartenza di altri settori.

Guarda la photogallery
L'Italia si affaccia sulla zona bianca
Le zone bianche pensano a come far ripartire anche le discoteche
Una riapertura parziale per le discoteche
Il settore delle discoteche è ancora fermo al palo
+1