Morto Giacomo Rondinella: grande melodico napoletano

Foto
Esponente di spicco della cultura napoletana dell'ultimo secolo, è morto Giacomo Rondinella: il primo a cantare e incidere nel 1951 Malafemmena, intramontabile brano di Totò. Morto […]
-
loading

Esponente di spicco della cultura napoletana dell'ultimo secolo, è morto Giacomo Rondinella: il primo a cantare e incidere nel 1951 Malafemmena, intramontabile brano di Totò.

Morto Giacomo Rondinella: una carriera tra musica e cinema

Artista rappresentativo del panorama melodico partenopeo, nonostante le origini siciliane, Giacomo Rondinella, oltre alla carriera di cantante, fu anche attore di musicarelli come "Urlo contro melodia nel Cantagiro '63", drammi amorosi come "Cento serenate" e "Cuore di mamma" e film impegnati tra cui "Napoli milionaria" di Edoardo De Filippo e "Dov'è la libertà?" di Roberto Rossellini. 

Sul fronte musicale, oltre alla memorabile colonna sonora di "Viaggio in Italia" di Roberto Rossellini, cantò e incise brani come "Luna rossa", "Malafemmena" (1951), "Aggio perduto 'o suonno" (nel '52), "Giulietta e Romeo" (nel '58), "Serenella" (nel '61), e "Giuvanne simpatia" (nel '69).

 

 

Guarda la photogallery
Morto Giacomo Rondinella: grande melodico napoletano – 2
Morto Giacomo Rondinella: grande melodico napoletano – 2