Lady Gaga: la sua carriera fino al nuovo documentario.

In un momento in cui il pop rischiava di diventare noioso è apparsa Lady Gaga: una ragazza newyorkese tagliata per lo spettacolo, amante degli eccessi. […]
- - Ultimo aggiornamento
Lady Gaga: la sua carriera fino al nuovo documentario.

In un momento in cui il pop rischiava di diventare noioso è apparsa Lady Gaga: una ragazza newyorkese tagliata per lo spettacolo, amante degli eccessi.

Cresciuta nei club gay alternativi, al suono di musica elettronica e sperimentale, Lady Gaga è apparsa come se avesse vissuto sui palchi più scintillanti tutta la sua vita. Perfettamente a suo agio in vestiti assurdi e testi provocatori. Al secolo Stefani Joanne Angelina Germanotta, nata nel 1986, ha trascorso la sua infanzia nell’Upper West Side di Manhattan. Ha preso lezioni di canto dallo stesso maestro di Christina Aguilera, ha imparato a suonare il pianoforte e si è buttata a fare cover dei Led Zeppelin con un gruppo, fino a quando non ha scoperto il mondo del glam rock.

Nel 2008 esce The Fame, disco da cui vengono estratti i singoli Just Dance e Poker Face, che Gaga ha usato per rivelare la sua bisessualità, con testi scritti sognando di essere con un donna mentre era a letto con un uomo. Lady GaGa viene considerata la nuova Madonna, ottenendo anche una nomination ai Grammy come miglior pezzo Dance.

I suoi live sono così oltraggiosi e scintillanti da renderla icona gay immediatamente.

Nel 2009 partecipa al National Equality March a sostegno della comunità gay, dichiarando: Benedici Dio e benedici i gay.

Nel novembre 2009, ha pubblicato The Fame insieme a un EP di otto brani di nuovi brani chiamato The Fame Monster, spiegando che era stata alle prese con diversi suoi demoni e paure mentre scalava la vetta del music business. Nel gennaio 2010, Lady Gaga ha aperto con Elton John la cerimonia dei 52° Grammy Awards suonando Poker Face e duettando con Elton John in Speechless e Your Song. Nella stessa edizione dei Grammy ha vinto due premi: Best Dance Recording per Poker Face” e Best Electronic Dance Album.

Nel 2011 arriva Born This Way il secondo album che è subito un successo planetario. Il primo singolo tratto dall’album è stato presentato per la prima volta dal vivo durante la 53esima edizione dei Grammy Awards, debuttando poi alla prima posizione nella classifica di Billboard.

Arriva nel 2013 un nuovo singolo Applause, che anticipa Artpop il suo terzo album. Il disco non ha il successo atteso, forse per questo Lady Gaga è in tour, incide Cheek To Cheek, un cambio di stile e suono nel quale duetta con il crooner Tony Bennett. L’album è ricco di spunti classici e rivela un aspetto sconosciuto di Lady Gaga, composta quasi. Nel 2016 torna sulla scena pop con Joanne, album promosso con piccoli concerti in piccoli bar, una sorta di ritorno alle origini.

L’8 settembre 2017, al Toronto International Film Festival, Lady Gaga ha presentato il documentario su di lei, Gaga: Five Foot Two, documento di una diva molto consapevole di sé che cavalcava il pop elettronico vestita sempre in modo provocatorio ed imprevedibile.