Jain, quando il viaggio e lo sradicamento diventano un punto di forza: ‘La musica è terapia’

Foto
Jain: quando il viaggio e lo sradicamento diventano un punto di forza. C'è solo tanto da imparare dalla giovane e particolarissima Jain, artista nata a […]
-
loading

Jain: quando il viaggio e lo sradicamento diventano un punto di forza.

C'è solo tanto da imparare dalla giovane e particolarissima Jain, artista nata a Tolosa ma d'indole vagabonda, grazie soprattutto alla carriera militare del padre, che ha portato l'intera famiglia in Africa, tra Congo, Abu Dhabi e Dubai, per poi tornare in Francia, a Parigi.

La piccola Jain ha fatto di questi spostamenti la propria forza e la propria ricchezza, contaminando la musica con suoni e note lontane, imparando a suonare le percussioni arabe e medio-orientali e scrivendo testi che parlano di partenze e ritorni, ma mai nostalgici. L'album di debutto, Zanaka, uscirà il 22 aprile, ma gli affezionati telespettatori di Fabio Fazio hanno già potuto vedere Jain esibirsi live a Che tempo che fa?, dove ha proposto la sua energica Come.

Noi abbiamo incontrato l'artista a Milano per scambiare quattro chiacchiere sulle sue influenze e sul suo originale e variopinto mondo. Ecco la nostra videointervista.

"La musica per me è stata una necessità. Parlo spesso di sradicamento e tristezza e cerco di infondere ottimismo ai miei testi. Quando scrivo è una sorta di terapia".

 

Jain, Zanaka: la tracklist

1. Come
2. Heads Up
3. Mr. Johnson
4. Lil Mama
5. Hope
6. All My Days
7. Hob
8. Makeba
9. You Can Blame Me
10. So Peaceful

Guarda la photogallery
Jain, quando il viaggio e lo sradicamento diventano un punto di forza: ‘La musica è terapia’
Jain, quando il viaggio e lo sradicamento diventano un punto di forza: ‘La musica è terapia’
Jain, quando il viaggio e lo sradicamento diventano un punto di forza: ‘La musica è terapia’