Highsnob, esce BiPopular: “La musica è la mia terapia”

Foto
La nostra intervista a Highsnob, che ci racconta il nuovo album BiPopular e cosa lo ha portato a realizzare un album che gioca molto, a partire dal titolo, sul disturbo bipolare.
-
loading

Highsnob, esce BiPopular: “La musica è la mia terapia”

Il 27 Aprile esce BiPopular, il nuovo album del rapper Highsnob che contiene 10 inediti.

Una vera e propria catarsi per Highsnob che, seduto al tavolo con i giornalisti, non nasconde che il motore del disco sia stato proprio il disturbo bipolare di cui soffre da tempo, messo nero su bianco nelle canzoni, non senza una vena di sottile ironia. Giocarci su, forse, è l’unico modo per accettare completamente una situazione che spesso e volentieri ha messo il rapper in condizioni difficili.

Chiuse le indagini sulla morte di Prince: ecco cosa hanno stabilito

“La musica è una terapia – confessa infatti Highsnob – però poi deve piacere anche agli altri. Mettersi a nudo non è facile, per gli altri non per me. Non puoi dire troppo, almeno non subito. E io di cose da raccontare ne ho tante”.

Afferma di venire dalla strada il rapper, ma – come tutti quelli come lui – “non se ne vanta”, perché “solo chi non viene dalla strada ne fa un vanto”, ma ammette anche di sentire su di sé la responsabilità di parlare ai più giovani: “Tempo fa feci vedere la codeina – racconta – e notai che i più piccoli ne erano affascinati. Mi sono sentito una merda. Un ragazzino può vedermi come un punto di riferimento e non è bello”.

“Ho avuto in passato dei problemi ad interfacciarmi con le persone – confessa ancora Highsnob – mi dovevo sforzare di trovare il modo di poter parlare anche solo due minuti. Negli anni si è amplificato e ho sempre l’impressione di non essere capito. Anche nella musica. Mi dicono che sono un artista trap, ma quando mai! Faccio rap, che poi alla fine è il nuovo pop”.

Fabrizio De Andrè canta la trap
Guarda la photogallery
Highsnob, esce Bi Popular
La musica come terapia
Un rapper
Highsnob: