Francesco De Gregori canta Bob Dylan: ‘Dylan è entrato nella mia vita a gamba tesa’

Foto
"Amore e furto, Francesco De Gregori canta Bob Dylan". Amore, che da sempre De Gregori nutre nei confronti del menestrello di Duluth; furto, perchè sono […]
-
loading

"Amore e furto, Francesco De Gregori canta Bob Dylan". Amore, che da sempre De Gregori nutre nei confronti del menestrello di Duluth; furto, perchè sono 11 canzoni di Dylan tradotte da De Gregori.

"Bob Dylan è entrato nella mia vita a gamba tesa. Avevo 15 anni, ed iniziai ad asoltarlo durante il suo periodo di conversione all'elettronica. Era un'esplosione di suono". Ed è proprio sul suono che vuole concentrarsi De Gregori, "non ascoltate questo album come fosse un compitino, concentratevi sui suoni", dice il cantautore salutando i giornalisti presenti in conferenza stampa.

Anche il titolo arriva da Bob Dylan, suo l'album del 2001 intitolato Love and Theft, nel quale dichiarava di aver prelevato alcune canzoni, indicandone anche la provenienza. "Ebbene sì, gli ho rubato anche il titolo", ironizza il principe.

È stato un lavoro di traduzione minuzioso, nel quale Francesco ha voluto attenersi il più possibile ai testi originali: "Non ho usato Dylan per raccontare me stesso, non c'è nulla di mio nell'album. Se voglio dire qualcosa pubblico un album con canzoni mie". Sfogliando il libretto contenuto all'interno del cd si osserva come alcune strofe non siano state tradotte da Fracesco De Gregori perché impossibili da rendere in italiano. Nel particolare Gotta serve somebody e Desolation Row non sono state rese interamente. Anche gli arrangiamenti si accostano molto a quelli originali semplicemente perchè "mi piacevano", spiega De Gregori, che per l'occasione rinuncia alla sua armonica. "Suonare l'armonica dopo che l'ha suonata Bob Dylan potrebbe risultare complicato. Ho preferito astenermi questa volta".

"Amore e furto" è disponibile da oggi e verrà presentato alla Feltrinelli di Milano, da lì il via all'instore tour che terminerà il 9 novembre a Bari. Il tour inizierà in primavera da Roma, uno spettacolo che quasi sicuramente vedrà proposto interamente l'album in versione live. In questi giorn è uscita inoltre la nuova edizione di "Francesco De Gregori. Guarda che non sono io", un libro che racconta, per immagini e interviste, 40 anni di carriera di De Gregori. Nella nuova pubblicazione si trova anche il dvd/documentario sul Vivavoce Tour, realizzato dal pianista de cantautore Alessandro Arianti. Questa la tracklist dell'album:

Un angioletto come te / Sweetheart like you
Servire qualcuno / Gotta serve somebody
Non dirle che non è così / If you see her, say hello
Via della povertà / Desolation row
Come il giorno / I shall be released
Mondo politico / Politcal world
Non è buio ancora / Not dark yet
Acido seminterrato / Subterranean homesick blues
Una serie di sogni / Series of dreams
Tweedle Dum & Tweedle Dee / Tweedle Dum & Tweedle Dee
Dignità / Dignity

Guarda la photogallery
Francesco De Gregori canta Bob Dylan: ‘Dylan è entrato nella mia vita a gamba tesa’
Francesco De Gregori canta Bob Dylan: ‘Dylan è entrato nella mia vita a gamba tesa’
Francesco De Gregori canta Bob Dylan: ‘Dylan è entrato nella mia vita a gamba tesa’
Francesco De Gregori canta Bob Dylan: ‘Dylan è entrato nella mia vita a gamba tesa’