Sanremo Giovani: Kaligola ospite al Salottino Live

Apparente timido, ma deciso e dal carattere sicuro, Kaligola sarà il più giovane cantante in gara al Festival di Sanremo 2015 con il brano "Oltre […]
-
loading

Apparente timido, ma deciso e dal carattere sicuro, Kaligola sarà il più giovane cantante in gara al Festival di Sanremo 2015 con il brano "Oltre il giardino”, che racconta l’emarginazione vista con gli occhi di un ragazzo, forte di una saggezza inaspettata data la sua giovane età.

Kaligola, all’anagrafe Gabriele Rosciglione, ha 17 anni e frequenta il quarto anno del liceo scientifico. Il suo nome d’arte è nato casualmente grazie al successo su youtube del suo brano “Ego sum Kaligola” (2012), scritto quando aveva solo 14 anni e apprezzato dai media anche per l’insolito uso del latino nel testo.

In occasione della sua partecipazione al Festival di Sanremo 2015, per il quale è in gara tra i giovani, abbiamo ospitato Kaligola nel Salottino Live di Funweek per farvi conoscere più da vicino il giovanissimo rapper.

Kaligola si è formato studiando pianoforte e ascoltando musica classica (tra i compositori da lui più amati Bernard Hermann, John Williams e Wojciech Kilar) ma anche jazz, funk, soul e hip hop. Nei suoi lavori, inoltre, sono riconoscibili, oltre al suo amore per la musica, anche la passione per la poesia (è un estimatore di Giovanni Pascoli, Alda Merini e Rainer Maria Rilke) e per il cinema (i suoi registi preferiti sono Hitchcock, Kubrik, Tim Burton e Spielberg).

A proposito di "Oltre il giardino", il brano con cui è in gara al Festival di Sanremo, il più giovane cantante in gara ha dichiarato: "C’è un uomo che

 

frequenta i giardini comunali, sembra un barbone, un pazzo, sorride sempre. I bambini non lo temono, gli adulti lo evitano. Ma chi è veramente? Dietro quel sorriso e quell’apparente leggerezza si cela una storia di dolore che nessuno ha interesse a ricordare o riconoscere. Le parole di questo brano parlano di come in fondo non sappiamo o non vogliamo sapere niente, della vita degli altri".

Kaligola firma anche la regia e il montaggio del video del brano sanremese, come per i suoi progetti precedenti, perché ritiene che la narrazione di una storia debba essere a tutto tondo e coinvolgere quindi non solo la musica e i testi ma anche le immagini.