Sanremo 2019, tutti i cantanti che si sono schierati con Baglioni Foto - Video

La bagarre suscitata dalle parole sui migranti del direttore artistico di Sanremo, Claudio Baglioni, non accenna a smorzarsi: molti artisti si sono schierati apertamente con lui

In queste settimane non si parla praticamente d’altro: lo scontro a distanza Baglioni-Salvini, iniziato in conferenza stampa a Sanremo e animato (per ora unilateralmente) sui social network, è uscito dalla casella “spettacolo” ed è entrato in quella “politica”, anche a causa delle dichiarazioni della direttrice di Rai Uno Teresa De Santis.

Il mondo dello spettacolo non ha esitato a prendere posizione e in molti si sono schierati a favore di Claudio Baglioni.

Giuliano Sangiorgi, in una storia di IG, si esprime così: “Io non sono un juke box. Ho un’anima, un cuore e un pensiero. E chiedere alle nostre istituzioni di salvare vite umane non è fare politica ma essere umani”, aggiungendo hashtag come #iostoconbaglioni e #iostoconicantantichepensano #purepensano #addirittura

“Il fatto che noi facciamo questo mestiere non vuol dire che non abbiamo i nostri personali pensieri. E dobbiamo poterli esprimere liberamente”, ha dichiarato Emma Marrone, sulla stessa lunghezza d’onda Luca Barbarossa, che si chiede come sia possibile che “nel 2019 in Italia siamo ridotti a dover specificare che ognuno può dire ciò che pensa, a prescindere dal mestiere che fa”

Simone Cristicchi (nel cast di Sanremo 2019) ha ricordato la sua presenza, per due volte, sul palco del Festival O’ Scià che Baglioni organizza a Lampedusa dal 2014 ed ha affermato: “Uno dei pochi artisti che ha sensibilizzato sull’argomento migranti,tenendo alta l’attenzione, a differenza di chi ci specula sopra. Io sono grato e #iostoconbaglioni”

Più tranchant Enzo Rubino: “La politica siamo noi, lo è Baglioni, lo sono io, lo sono le persone che rappresentate. Quindi, se c’è qualcosa che non ci va giù, lo diciamo, come cittadini, come persone che tutelate. Capito cretino? #iostoconbaglioni”

Ermal Meta e Fiorella Mannoia si sono meravigliati per la bagarre suscitata da quelle che ritengono “parole di buon senso”, mentre Daniele Silvestri (anche lui nel cast di Sanremo 2019) ha dichiarato a La Repubblica: “Da sempre faccio anch’io parte di questa ‘sovversiva’ schiera di cantanti che credono di potere perfino esprimere delle opinioni. E sono anche abituato a sentirmi criticare per questo. Condivido anche il contenuto delle parole di Claudio ma il punto è che soprattutto condivido e difendo l’opportunità di pronunciarle”

Matteo Salvini, ospite a Non è l’Arena di Massimo Giletti, ha affermato: “Spero che il Festival della Canzone Italiana resti quello, non la Festa dell’Unità. Io da Ministro ho le giornate impegnate per cui quest’anno non andrò. A me Baglioni piace pure, ha scritto pezzi di storia della musica”

Vincenzo Mollica Sanremo
Guarda la photogallery
Giuliano: non sono un jukebox
Luca Barbarossa: in Italia siamo ridotti...
Simone Cristicchi: grato a Baglioni
Ermal Meta

Francesca Di Belardino

Giornalista, amante delle serie tv, gattara: mi piace il Britpop, la televisione, i libri di carta e cerco di scriverne meglio che posso. Ancora in attesa della mia lettera da Hogwarts.