Sanremo 2019, Paola Turci e L’ultimo ostacolo

Una carriera fatta di soddisfazioni e ostacoli; Paola Turci, a Sanremo con 'L'ultimo ostacolo', ha partecipato 8 volte alla kermesse canora. tanti gli ostacoli affrontati e superati: dall'incidente nel 1993 alla recente rivelazione delle molestie subite da ragazzina. Ecco la vera storia di Paola Turci.

Par Paola Turci Sanremo 2019  è il suo nono Sanremo. Con ‘L’ultimo ostacolo’, l’artista romana è la più giovane della ‘vecchia guardia’. Dalla sua prima volta con il brano ‘L’uomo di ieri’ (era il 1986) di strada ne ha fatta la Turci, che si è confermata negli anni artista di grande carisma e talento.

Un percorso fatto di soddisfazioni e ostacoli, come il drammatico incidente del 1993. Ecco la vera storia di Paola Turci.

Paola Turci a Sanremo 2019  con L’ultimo ostacolo: gli inizi e la grande riscoperta

Con quella di Sanremo 2019 saranno nove le volte complessive in cui Paola Turci ha preso parte alla kermesse canora. La primissima volta, come abbiamo scritto, fu nel 1986 con ‘L’uomo di ieri’, a cui seguirono quella del 1987 con ‘Primo Tango’ (che vinse il premio della critica) e quella del 1988 con ‘Sarò bellissima’.

La prima vittoria arriva con ‘Bambini’ nel 1989 dove trionfa nella sezione Emergenti. Tornerà altre quattro volte sul palco del Teatro Ariston, l’ultima delle quali nel 2017 con ‘Fatti bella per te’, canzone che rilancia la cantautrice. Per la sua nona volta, porterà il brano ‘L’ultimo ostacolo’: chissà se sceglierà un outfit elegante e sensuale come quello che ha sfoggiato due anni fa.

LEGGI ANCHE: — 50 anni di Woodstock, nel 2019 si festeggia con due Festival

Paola Turci, a Sanremo con ‘L’ultimo ostacolo’: i segni dell’incidente e la nuova vita

Nel 1993 mentre si recava verso la location di un suo concerto, Paola Turci rimase vittima di un tragico incidente automobilistico sulla Salerno Reggio Calabria.
Ne uscì fortunatamente viva, ma con il volto sfigurato. 100 i punti di sutura che dovettero metterle sul viso e 13 interventi che subirà nel tempo di cui 12 all’occhio destro.
Ciò nonostante, pochi giorni dopo l’incidente è tornata a cantare, con una acconciatura studiata per coprire parte del volto, portando a termine 10 delle 40 date previste inizialmente. Diversi anni dopo parlerà dell’incidente, ricordando come avesse vissuto fino a quel momento conun senso di onnipotenza incredibile.

Sanremo 2019, Paola Turci,  la rivelazione della molestia subita da bambina. “Oggi denuncerei subito”

Una vita intensa quella di Paola Turci, che ha dovuto superare molti ostacoli. Una donna e un’artista forte e riservata, che non ama mettere ‘in piazza’ le sue difficoltà. Ma lo scorso dicembre ospite di ‘Belve’, il programma condotto da Francesca Fagnani, Paola Turci ha deciso di rompere il silenzio della sua riservatezza. Per la prima volta ha raccontato di essere stata molestata da un uomo più grande, quando aveva appena 13 anni.

“Avevo 13 anni, se tornassi indietro e sapessi di poter andare in un centro antiviolenza, in un posto dove mi ascoltano, mi proteggono e mi difendono io ci andrei subito”

LEGGI ANCHE: — Belve, Paola Turci: “Ho subito molestie quando ero una ragazzina”

Nel 2005 aveva affrontato il tema delle molestie nel brano ‘Fiore di giardino’ contenuto in ‘Tra i fuochi in mezzo al cielo’.

“Sono dell’idea che chi canta, chi scrive, scrive di se stesso e racconta quello che ha vissuto”.

foto@kikapress

Redazione

Ogni giorno cerchiamo i trend più significati del mondo dello spettacolo, società e della cultura.