L’ingiusta esclusione di RAF. Anche Nek e Pausini commentano

Foto
A poche ore dalla conclusione del Festival di Sanremo 2015, con vittoria de Il Volo, tanti colleghi hanno voluto commentare l’esclusione -decisamente non meritata- di […]
-
loading

A poche ore dalla conclusione del Festival di Sanremo 2015, con vittoria de Il Volo, tanti colleghi hanno voluto commentare l’esclusione -decisamente non meritata- di Raf.

Il cantante ha affrontato il Festival di Sanremo 2015 affetto da una brutta bronchite, ed è addirittura stato sottoposto a un ricovero in ospedale.

Nonostante questo, il voto e il televoto sembrano non avere minimamente tenuto conto delle difficoltà aggettive di uno dei cantanti italiani più amati, lo stesso Carlo Conti non ha voluto sottolineare sul palco del Teatro Ariston le sue condizioni di salute, cosa che avrebbe infine comportato una vera e propria penalizzazione.

L’esclusione di RAF, obiettivamente ingiusta a fronte soprattutto di alcune presenze che di "big" avevano molto poco, è stata un’ingiustizia sottolineanta non solo i fan di RAF, ma anche da tanti autorevoli suoi colleghi.

Primo fra tutti Nek, secondo arrivato a Sanremo 2015, che ha scritto su facebook: "È stata una settimana straordinaria. Sono felice, è stato un bellissimo Festival, mi sono divertito ed emozionato, e porterò questa esperienza per sempre nel mio cuore. Non l’ho fatto nei giorni scorsi perché non volevo scatenare "questioni" di sorta, ma ho trovato l’esclusione di Raf quantomeno imbarazzante. A prescindere dalla bronchite che non gli ha permesso di esprimersi come sa, il suo ritorno al Festival andava "gestito" e vissuto in tutt’altro modo. Meno male che c’è la sua musica a parlare per lui. E per noi. Auguri Raffaele".

Anche Laura Pausini ha voluto supportare Raf. "La gente che guarda il Festival di Sanremo sa che Raf ha la bronchite?" ha commentato "Sarebbe da spiegare, perché molti avrebbero disertato e lui è li, stanco e provato. Cantare con la bronchite è dificilissimo. Sei un grande Raffaele!"

Dal canto suo Raf ha voluto commentare la vicenda su Facebook.

"Ovviamente esclusione a parte sono contento per il Festival di Carlo Conti" ha scritto "ma confermo i dubbi sull’iniquità troppo influente del 30% dei voti affidata a soli 8 pseudo esperti in grado di sovvertire le altre giurie quella popolare e quella demoscopica".

Non possiamo che essere d’accordo con RAF e augurargli il meglio con la sua "Come una favola", brano in gara a Sanremo 2015.

Guarda la photogallery
RAF a Sanremo. La rete si chiede: sta male?
RAF a Sanremo. La rete si chiede: sta male?
RAF a Sanremo. La rete si chiede: sta male?
RAF a Sanremo. La rete si chiede: sta male?