Ezio Bosso, l’ultima intervista prima di morire: ‘Studio musiche che non potrò suonare’

Foto
Ezio Bosso ci ha lasciati, ma nella sua ultima intervista ci ha regalato un ultimo momento della sua grande umanità. Ecco che cosa disse.
- - Ultimo aggiornamento
loading

La morte di Ezio Bosso ci ha tutti profondamente addolorato. Il famoso musicista e direttore d’orchestra ci ha lasciato a 48 anni il 15 maggio 2020, colpito da una malattia degenerativa. Ebbene, dal web spunta fuori l’ultima commovente intervista rilasciata da Ezio Bosso prima di salutarci per sempre.

LEGGI ANCHE: — L’emozionante esibizione di Ezio Bosso a Sanremo che fece commuovere tutti: guarda il video

L’ultima intervista di Ezio Bosso prima di morire

L’intervista, rilasciata lo scorso 17 aprile a Giuseppina Manin del Corriere della Sera, ripercorre in pochi passi la quarantena dell’artista, costretto a vivere in casa sia per le sue difficoltà motorie che per proteggersi dal Covid-19.

Una quarantena, la sua, trascorsa con il rigore di un musicista: “Le note lunghe, le scale, ti educano all’ordine interiore. Non ho cambiato le mie regole; anche se non esco, mi alzo presto, faccio la barba, mi vesto. E studio. Approfondisco e metto in dubbio ciò che ho fatto, affronto partiture che forse non dirigerò mai perché non me le faranno fare. E poi singole parti, processi tecnici e storici necessari…”.

Nella sua ultima intervista emerge infatti tutto l’amore di Ezio Bosso per ciò che faceva. “Fare musica è la cosa che mi manca di più. E ritrovarmi con i musicisti della mia Europe Philharmonic Orchestra, loro sono i miei fratelli, i miei figli. Ci sentiamo moltissimo ma non è lo stesso”.

Quel messaggio lasciato dal musicista prima della sua morte

Ma è quel suo commento sulle difficoltà che tanti di noi hanno affrontato e stanno affrontando in questo periodo.

Diventare migliori è una scelta non una conseguenza – precisò Ezio Bosso in quella sua ultima intervista – richiede un impegno forte con se stessi. Star chiusi in casa non basta. Questa retorica vuota che ci circonda è insopportabile. Così come tanta cattiveria sparsa nel web, l’ottuso complottismo di chi vuole un colpevole a ogni costo”.

Parole forti, che ci danno l’immagine dell’uomo prima che del musicista, per la cui perdita oggi piangiamo commossi, ringraziandolo per ogni emozione che ha saputo regalarci.

Foto: Kikapress

Guarda la photogallery
È morto Ezio Bosso
L'ultima intervista di Ezio Bosso
Ezio Bosso:
Ezio Bosso:
+1