Due iniziative musicali a favore della ricerca sul Parkinson: l’album “One Guitar” e la Springfest al Wishlist Club di Roma il 22 marzo

“One Guitar” è l’album (disponibile su tutti gli stores digitali) il cui ricavato andrà in beneficienza a sostegno della lotta […]

“One Guitar” è l’album (disponibile su tutti gli stores digitali) il cui ricavato andrà in beneficienza a sostegno della lotta conto il morbo di Parkinson. Un’ iniziativa sostenuta da Light of Day Foundation alla quale hanno partecipato anche i romani Mardi Gras con la cover di un brano di Wille Nile, cult rocker americano da sempre legato alla stessa Light of Day Foundation. Contemporaneamente il 22 marzo al Wishlist Club di Roma si svolgerà la “Springfest, una festa a scopo benefico il cui l’incasso sarà devoluto alla lotta al Parkinson.

Sul palco del Wishlist saranno tanti gli artisti romani legati anche a quel mondo e a quella scena rock, che si esibiranno in una serata veramente speciale.

Nel  Songwriter’s circle conviveranno l’America proletaria illustrata da un intenso  Antonello Cacciotto che da tempo porta in giro il suo “Dust Man Bowl” ispirato da  Woody Guthrie, il blues di  Valerio Billeri, prolifico autore con radici ben piantate nella musica roots americana, Antonio Zirilli (altro alfiere della musica made in Jersey spesso al fianco degli artisti americani del “Light of Day”, sia sul palco che dietro le quinte) ed il duo dei  Vecchio Conio, altra band di punta dell’attivissima etichetta romana ” Folkstudio” che si sta imponendo come un assoluta novità nel panorama italiano della musica italiana fregiandosi del famoso marchio che tante suggestioni porta con sè.

Le band che parteciperanno alla serata saranno invece  i  Mardi Gras, formazione rock romana attiva da molti anni con un approccio internazionale tra Irlanda e America, presente anche nelle

“Songs of the Times” di Neil Young. Grande chiusura, infine, con gli Stolen Car paladini del rock’n’roll senza fronzoli, quello puro, sudato e intenso.

Un grande show di classici da Bruce Springsteen a Patti Smith a Elvis, ma anche di inediti di grande impatto emozionale.

Il ricavato della serata (con grande riffa finale a premi) verrà devoluto interamente a favore della “Light  of day Foundation”  e dell’ “Accademia LIMPE-DIMSON (Accademia Italiana per lo Studio della Malattia di Parkinson e dei Disordini  del Movimento ).

Tonino Merolli