Milano ‘infestata’dai Blue Man Group: chi sono gli ‘omini blu’ che spopolano negli USA? Video

I Blue Man Group in giro per Milano sorprendono il pubblico. Il loro spettacolo arriva al teatro degli Arcimboldi a partire dall'8 novembre

Dall’8 novembre arriva finalmente al Teatro degli Arcimboldi di Milano lo spettacolo colorato e multiforme dei Blue Man Group. In Italia il loro nome potrà dirvi poco, eppure questa ‘band’ – se così vogliamo chiamarla – in America è diventata iconica, grazie a uno show portato in giro da ormai 25 anni. Per la prima volta, i Blue Man Group sbarcano quindi nel nostro paese per farsi conoscere e far vivere al pubblico un’esperienza unica e multisensoriale che nel corso degli anni ha conquistato oltre 35 milioni di persone di tutte le età, culture e nazionalità.

La nostra intervista a Paola Turci

Nel frattempo, per sfoggiare il loro stile bizzarro e la loro particolarità, la band ne ha approfittato per fare un giro per le strade di Milano e sorprendere i cittadini con i loro colori e le loro perfomance. Ma chi sono i Blue Man Group?

Era il 1991 quando da una semplice idea, tre amici, Matt Goldman, Phil Stanton e Chris Wink, hanno calcato per la prima volta il palco di un teatro, portando dal vivo il progetto: tre artisti dalla pelle blu che mescolano con ironia e sarcasmo arte, musica, teatro, poesia, divertimento, energia, tecnologia d’avanguardia e colore, tanto colore, per creare una celebrazione euforica della vita e dell’interazione tra persone.

Tre entità blu. Che non comunicano con le parole, ma solo attraverso gesti e musica. La rappresentazione visiva della meraviglia, dell’innocenza, grazie ai grandi occhi costantemente spalancati sul mondo. Accompagnati da una band e strumenti musicali unici, come l’ormai famoso e imponente PVC, il Drumbone, o le spettacolari Paint Drums che inondano di colore il palco e gli stessi Blue Men, i tre non perdono occasione per condividere e comunicare, a modo loro, con il pubblico.