Auditorium Valerio Aprea per San Francesco e Rumi con Pejman Tadayon

Interessante serata venerdì 27 marzo all’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Petrassi) con l’organizzazione di Helikonia e Fondazione Musica Per Roma.  Musicisti etnici provenienti […]
-

Interessante serata venerdì 27 marzo all’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Petrassi) con l’organizzazione di Helikonia e Fondazione Musica Per Roma.  Musicisti etnici provenienti dall’oriente e dal nostro paese saliranno sul palco per offrire uno spettacolo incentrato su due figure  di rilevante importanza che per la prima volta troviamo unite insieme.

Personaggi fondamentali nella  storia del mondo che hanno cambiato per sempre la vita spirituale dei loro popoli: si  tratta di  Rumi (importante poeta mistico persiano)e San Francesco. L'ensemble di musica e danza sufi diretto da Pejman Tadayon usa musica, danza e poesia per celebrare i due mistici e per diffondere il loro messaggio universale di armonia e pace fra tutte le religioni e le culture, come è tradizione delle confraternite sufi.  

Auditorium Valerio Aprea con Pejman Tadayon Ensemble interpreta il messaggio poetico di Rumi e San Francesco

Attraverso la poesia di Rumi e Francesco si possono comprendere le analogie che portano al significato del loro fervore, mentre la musica dà vita alla loro ispirazione attraverso un linguaggio universale che fa da tramite a tradizioni diverse ma solo in apparenza. Nello spettacolo saranno interpretati testi originali di San Francesco e di Rumi mostrando le affinità e la comune origine della loro ispirazione. Insieme alla musica tradizionale persiana che farà rivivere questo messaggio, suonata con gli strumenti originali come setar, ney, tar, oud, tombak, daf saranno recitati i poemi che più rappresentano la loro ricerca spirituale, mentre l'intervento di danzatori rievocherà il Sema dei dervisci rotanti Mevlevi, oltre che l'arte dell'antica danza persiana.

Auditorium Valerio Aprea ospite di Pejman Tadayon Ensemble

Pejman Tadayon Ensemble
Pejman Tadayon oud, setar, canto
Martina Pelosi canto, harmonium
Simone Pulvano percussioni
Massimiliano Barbaliscia tastiera, santur
Carlo Cossu kamanche, viola
Fabiano Giovannelli batteria
Alessio Artoni bansouri, flauto
Paolo Di Mardo basso
Piero Grassini oud

con la partecipazione di
Valerio Aprea

corpo di ballo sufi con
Jolina Liavicoli, Zaira Giannotti
Silvia Giovinazzi, Vanna Piacente
Viviana Fabrizi Denies

Coro Chaosity 
diretto da 
Barbara Eramo