Dagli Stati Uniti il grande hard/stoner rock dei Pontiak in ben cinque date live italiane

Finalmente in Italia i tre ottimi musicisti hard/stoner rock provenienti dalla Virginia che meritano grande attenzione per l’intero percorso musicale fin qui intrapreso. Le date […]
-
Dagli Stati Uniti il grande hard/stoner rock dei Pontiak in ben cinque date live italiane

Finalmente in Italia i tre ottimi musicisti hard/stoner rock provenienti dalla Virginia che meritano grande attenzione per l’intero percorso musicale fin qui intrapreso.

Le date previste sono ben cinque, compresa quella di Roma (Largo Venue) dell’11 marzo 2019.

L’occasione è data dall’uscita del recente album “Dialectic of Ignorance”, pubblicato a marzo da Thrill Jockey Records, che arriva ad oltre due anni di distanza dal precedente lavoro dei Pontiak, intitolato “ Innocence”.

E’ stato registrato in Virginia presso gli studi della band stessa ed è un lavoro di puro hard southern rock in salsa stoner. Van, Lain, e Jennings Carney sono tre fratelli, lavorano e vivono nella stessa fattoria in Virginia, suonano nella stessa band, sono tutti e tre sposati e conducono la loro vita in comunità, dividendo tutto.

Insieme hanno dato vita ad una delle più interessanti rock band americane in circolazione. Poderosi e moderni nel loro anacronismo come i Black Mountain, gli Arbouretum e i Black Angels e potenti nella dicotomia melodia/rumore sulla scia dei migliori Melvins.“Dialectic of Ignorance” segue di quasi tre anni ‘Innocence’, ed è la prima volta che il trio della Virginia impiega oltre due anni per lavorare su un singolo album.

Ma la differenza con gli ultimi lavori si sente tutta: la produzione analogica è ancor più ricercata e il clima da rock della grande frontiera porta a citare giganti come Neil Young, Iron Butterfly e il meglio dell’Americana moderna, sempre nell’ambito di un particolare sound dove trovano posto anche stoner, psichedelia, heavy rock e atmosfere folk.

I tre fratelli sono oramai padroni di un suono capace di mescolare le carte della cultura musicale americana degli ultimi quarant’anni, ottenendo dei risultati di grandissima qualità che dal vivo risultano particolarmente evidenti attraverso performance di una potenza e creatività difficilmente riscontrabili nel panorama sonoro indie internazionale.

E questo è ciò che ci attende nelle prossime entusiasmanti date italiane!

Le date programmate in Italia:

09 marzo 2019 – Verona – Colorificio Kroen

10 marzo 2019 – Torino – Magazzino Sul Po

11 marzo 2019 – Roma – Largo Venue

12 marzo 2019 – Milano – Ohibò

13 marzo 2019 – Ravenna – Bronson  (+Wooden Shjips)

 

Tonino Merolli