A Noto il primo green smart wall sonoro d’Italia: il grido di dolore dei ghiacciai che si sciolgono

L’opera verrà inaugurata da Yourban2030 l’11 dicembre alle ore 18.00 nell’ambito delle attività del premio Vision2030, dedicato alla promozione di opere cinematografiche, audiovisive e artistiche inerenti ai 17 obiettivi dell'Agenda 2030 dell'ONU.
-
loading

Quando l’immagine incontra il suono aumenta la sua potenza evocativa e crea risonanze uniche e differenti in ognuno di noi: questo succede con IRAE – Ultimate Landscapes, il primo green smart wall sonoro d’Italia, che sancisce l’incontro fra le nuove tecnologie e i linguaggi contemporanei dell’arte in uno scenario d’eccezione, che è la patria del barocco, Noto, provincia di Siracusa.

LEGGI ANCHE – L’aria di Manhattan diventa più pulita con l’eco murales di Yourban2030

Il green smart wall è un mosaico digitale in bioresina, che verrà installato sui muri della stazione di Noto: misura 31 mq e riproduce una fotografia d’autore di Claudio Orlandi che ritrae il ghiacciaio del Rodano in Svizzera, accompagnata da una traccia audio che è in ascolto tramite QR code e si chiama Katabasis, nata dal lavoro del sound designer Alessio Mosti.

IRAE – Ultimate Landscapes è promosso dalla no profit italiana Yourban2030 in collaborazione con Graffiti For Smart City in occasione della prima edizione di Vision2030, il premio dedicato alla promozione di opere cinematografiche, audiovisive e artistiche inerenti ai 17 obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU.

IRAE è nello stesso tempo sia un innovativo sistema narrativo, che unisce immagine e suono, che un’opera d’arte pubblica permanente e sostenibile: la storia raccontata dall’immagine di Claudio Orlandi – che dal 2008 ha intrapreso un Long Term Project che testimonia la collocazione dei teli ultra-tecnici lungo i ghiacciai-, incontra l’installazione sonora creata da Alessio Mosti che si fa “voce” dello stesso ghiacciaio, suono fisico dello sgretolamento registrato, ripetuto e reso musica.

Per la composizione del sound Katabasis, Alessio Mosti ha utilizzato dei campionamenti sonori rilevati in Antartide relativi al collasso delle piattaforme di ghiaccio, fenomeno ormai conosciuto come calving: il materiale sonoro è stato rielaborato, manipolato e inserito all’interno di una composizione elettroacustica di 8 minuti e 22 secondi.

L’opera verrà inaugurata da Yourban2030 l’11 dicembre alle ore 18.00 nell’ambito delle attività del premio Vision2030 di Noto (SR). IRAE – Ultimate Landscapes è estratto dal primo numero di IRAE, l’originale serie editoriale promossa e creata da Yourban2030 con Angelo Cricchi: lo smart wall è anticipato dall’uscita del secondo numero dello special book a edizione limitata e monografico, che verrà presentato sempre a Noto il 10 dicembre alle 22.00.

“Si tratta di una prospettiva globale che va combattuta attraverso ogni strumento” spiega la presidente di Yourban2030 Veronica De Angelis, “e noi, da sempre, abbiamo scelto di farlo con il linguaggio dell’arte. Ultimate Landscapes è, infatti, uno dei contributi del primo numero di IRAE: serie editoriale promossa da Yourban2030 che propone un inedito storytelling, lontano da facili risposte, ma anche da disfattismi e banali entusiasmi, dove ogni numero diventa opera d’arte con uno special book a edizione limitata e monografico. Proprio da qui nasce IRAE – Ultimate Landscapes, il primo di una serie di progetti che portano i contributi artistici della pubblicazione nelle città italiane, come narrazione del contemporaneo e come riqualificazione urbana”.



Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!