"Giovedì gnocchi, venerdì pesce, sabato trippa"

-

Per capire cosa significhi il detto, dobbiamo prima riportarlo per intero; infatti il motto romano esteso recita: “giovedì gnocchi, venerdì pesce, sabato trippa”.

LEGGI ANCHE: Carbonara, sai qual è il tipo di pasta più adatto? Non è come credi >>

Questa usanza aveva la doppia funzione di razionare il cibo, che scarseggiava nel dopoguerra, e, in osservanza della tradizione cristiana, consumare un pasto “magro” il venerdì – giorno in cui, infatti, è previsto pesce o legumi. Da questa tradizione nasce anche un altro caratteristico piatto romano, spesso disponibile nelle trattorie il venerdì: il baccalà coi ceci.