Gerry Scotti è tornato a casa: il pubblico non vede l'ora di riabbracciarlo

- - Ultimo aggiornamento
Gerry Scotti è tornato a casa: il pubblico non vede l'ora di riabbracciarlo

Lo zio Gerry, come lo chiama affettuosamente tutta Italia, ha vissuto una brutta esperienza con il Covid19, che lo ha costretto ad un ricovero in ospedale durato 13 giorni. Con un post social, il conduttore ha annunciato nei giorni scorsi di essere tornato a casa.

Gerry Scotti ha parlato in modo aperto e sincero della sua esperienza su Radio Deejay, intervistato telefonicamente da Linus e Nicola Savino: “Tutti sperano di non prenderlo. Quando poi lo prendi, speri che sia un di quelle forme per cui te la cavi con una Tachipirina. Ma quando ti accorgi che il sistema casalingo non basta, allora devi andare da quelli che hanno la pratica. E la pratica se la sono fatta questi ragazzi in questi mesi. Non ti devi spaventare”, ha raccontato il conduttore.

Nei giorni del suo ricovero si era parlato anche di terapia intensiva, circostanza smentita dal suo ufficio stampa: Scotti ha spiegato di essere stato 36 ore in un’anticamera della terapia intensiva, con il casco per agevolare la respirazione.

Gerry è una vera roccia e forse lo vedremo in studio già anche alla finale di Tu si que vales: il pubblico non vede l’ora di riabbracciarlo!

LEGGI ANCHE: — ‘COVID diventerà malattia stagionale e non andrà più via’, cosa dichiara l’epidemiologo