Boris Giuliano, ecco perché è piaciuta tanto la prima puntata

Foto
Il 23 maggio di 24 anni fa l’Italia si fermò di fronte alla crudeltà con cui venne attuata la strage di Capaci, in cui persero […]
- - Ultimo aggiornamento

Il 23 maggio di 24 anni fa l’Italia si fermò di fronte alla crudeltà con cui venne attuata la strage di Capaci, in cui persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta. Ieri, 23 maggio 2016, è stata inaugurata la settimana della Legalità promuovendo in Sicilia e non solo eventi atti a celebrare la memoria di chi ha pagato con la vita la sua missione contro Cosa Nostra.

Uno di questi è stato Boris Giuliano, tra i più valorosi servitori dello Stato, assassinato da Leoluca Bagarella nel 1979 a Palermo con sette colpi di pistola alle spalle.

Il capo della squadra mobile del capoluogo siciliano è stato ben ricordato nella mini-serie di due puntate diretta da Ricky Tognazzi in onda su Rai 1: insieme alla cosiddetta ‘squadra dei Giusti’, Boris Giuliano ha rivoluzionato il modo di fare indagini, ponendo la prima pietra per il maxi-processo del 1986, ha intuito il potere della mafia e i legami con politici collusi, è stato tra i primi a capire e carpire le trasformazioni della Sicilia criminale e per le sue scoperte, è stato brutalmente – ma vigliaccamente – assassinato in un agguato mafioso.

Nella fiction Boris Giuliano è interpretato dal bravo Adriano Giannini che ha ricevuto su Twitter molti complimenti per aver regalato un’interpretazione intensa e sentita: “Giannini è perfetto per questo ruolo e che sguardo profondo. Molto interessante la fiction #BorisGiuliano”, ha scritto un telespettatore, mentre altri si sono complimentati anche con Ricky Tognazzi che ha risposto così ai fan: “Doppiamente emozionante, stasera, guardare #BorisGiuliano su @RaiUno e leggere i vostri commenti. A domani sera, per la seconda puntata”.

 

Particolarmente apprezzata la presenza nel cast di Tony Sperandeo che ha interpretato di nuovo Tano Badalamenti, criminale ben tratteggiato nel film cult ‘I cento passi’ di Marco Tullio Giordana che ha messo in scena la vita, l’impegno e infine l’omicidio di Peppino Impastato: “#BorisGiuliano. Suggestiva la scelta di far interpretare nuovamente a Sperandeo il ruolo di Badalamenti, con gli stessi abiti dei 100 passi” ha fatto notare qualcuno.

Dunque, appuntamento con la seconda parte di Boris Giuliano e la sua squadra dei Giusti stasera su Rai 1.

Guarda la photogallery
Boris Giuliano, ecco perché è piaciuta tanto la prima puntata
Boris Giuliano, ecco perché è piaciuta tanto la prima puntata
Boris Giuliano, ecco perché è piaciuta tanto la prima puntata
Boris Giuliano, ecco perché è piaciuta tanto la prima puntata
+13