Dalla Silicon Valley romana arriva YOCABE’, che aiuta i brand di moda a vendere di più (e meglio) sul web

YOCABÈ nasce con l’obiettivo di diventare per la moda quello che Venere.com è stato per il turismo

Vendere online è di importanza vitale per i brand di moda (e non solo): oggi un grande volume di affari si è spostato dai negozi fisici a quelli online, come dimostrano i numeri. Nel settore del fashion i grandi marketplace come Amazon, Zalando, Privalia, La Redoute, OTTO, eBay producono tra il 50% e il 70% del totale delle vendite e i loro clienti sono sempre più fedeli, portando ad una continua erosione di share dai retailer tradizionali offline.

Insomma, per i marchi del fashion non è più un’opzione vendere online, è una necessità. E possono farlo perseguendo due strade: vendere al retailer online, oppure vendere ai clienti dei retailer online.

YOCABÈ è la startup che aiuta i brand di moda a vendere di più – e meglio – sui principali marketplace online. L’intuizione è di Vito Perrone e Lorenzo Ciglioni, oggi rispettivamente CEO e CPO dell’azienda, che decidono di mettere a servizio del fashion l’expertise maturata a Expedia. YOCABÈ, infatti, nasce con l’obiettivo di diventare per la moda quello che Venere.com è stato per il turismo. Al nucleo iniziale si unisce dopo poco Andrea Mariotti che
assume il ruolo di Responsabile delle Brand Partnership. Sarà poi l’ingresso in Pi Campus, la mini Silicon Valley romana, ad aiutare i tre a definire meglio il loro business. Oggi YOCABÈ sta rivoluzionando il mondo della distribuzione del fashion online e ha appena chiuso un round di finanziamento da 600.000 euro.

YOCABÈ è il primo player italiano specializzato nell’aiutare i brand del fashion a vendere ai clienti dei più importanti marketplace del mondo. La startup, infatti, ha creato la piattaforma tecnologica e l’infrastruttura necessarie a valorizzare l’immagine del brand e dei suoi prodotti sui retailer online, per gestire l’allocazione dell’inventario e la distribuzione globale e per definire i margini e i volumi di vendita nel rispetto delle policy dei brand.

Sono già tanti i brand che collaborano con YOCABÈ per vendere online: Diadora, Carrera Jeans, Refrigiwear, Invicta, Meltin’Pot e molti altri più o meno noti, ma che rappresentano eccellenze italiane nel loro settore di riferimento. La società opera sui marketplace di tutta Europa, ma anche di USA, Canada e Messico, crescendo del 100% anno su anno. Dal 2016 ad oggi ha gestito oltre 130.000 ordini, chiudendo il 2018 con un transato di quasi 3 milioni di euro e con l’obiettivo di arrivare a 30 milioni entro la fine del 2021.

YOCABÈ rappresenta non solo uno strumento per coprire in modo più rapido e veloce le richieste degli utenti, ma anche il modo attraverso cui il brand riesce a fissare un prezzo sempre adeguato, senza svalutare i propri prodotti o creare attrito con altri retail online o con i negozi tradizionali. Merito del modello di vendita che ridà il controllo del prodotto ai brand e di un algoritmo di pricing dinamico che intercetta il miglior punto di prezzo fra domanda e richiesta ottimizzando vendite e margini nel rispetto delle policy degli stessi.

Nei prossimi mesi, YOCABÈ avrà oltre 30 negozi sui principali marketplace delle cinque principali nazioni europee e, a seguire, sui principali marketplace del Nord America. Dal 2020 invece inizierà l’espansione in Asia e Medio Oriente.

Facebook Comments
Francesca Di Belardino

Francesca Di Belardino

Giornalista, amante delle serie tv, gattara: amo l'innovazione, la tv, i libri di carta e cerco di scriverne meglio che posso. Ancora in attesa della mia lettera da Hogwarts.

The New Black

Trend e trendsetter