Viral Octopus, nasce la piattaforma che tutela i talenti digitali

Viral Octopus, di proprietà di Babel Group Sa, punta a creare un team di professionisti specializzati per ogni tipo di progetto. Ecco come funziona

Viral Octopus è la nuova piattaforma che punta a tutelare i professionisti e i clienti del mondo digitale. La startup, di proprietà di Babel Group SA, consentirà ad aziende e agenzie in tutto il globo di inserire il brief di un progetto, che sarà successivamente analizzato da un algoritmo per arrivare alla creazione del migliore team di figure professionali. A garantire la sicurezza di questo sistema sarà la presenza della blockchain, che permette pagamenti sicuri e garantiti.

“Uno dei problemi principali di ogni freelance è la gestione dei pagamenti: a volte non arrivano, altre volte arrivano in ritardo, oppure c’è sempre la richiesta di una scontistica ingiustificata. Ci siamo chiesti, quindi, come poter risolvere questa problematica e abbiamo costruito una piattaforma in grado di rispondere concretamente anche a questa criticità, grazie alla blockchain” – ha spiegato Pietro Bonomo, CEO di Viral Octopus.

Leggi anche:

“Ho costruito l’unica piattaforma che associa a ogni progetto un team creato da un algoritmo che impara e si specializza sempre più grazie a un sistema di intelligenza artificiale e che migliora giorno dopo giorno l’esperienza nella creazione di una squadra di lavoro, elaborando le skills e le performance nel tempo” – ha aggiunto Bonomo.

Babel Group Sa, fondata nel 2019 a Lugano, “fornisce un processo trasparente e un servizio di qualità a cui hanno aderito più di 500 persone, tra aziende e professionisti, e che detta una nuova strada per i liberi professionisti e le aziende di tutto il mondo anche grazie al lavoro che stanno facendo per costruire il sistema di reward e di ranking gestito dalla blockchain” – come si legge in un comunicato stampa della startup.

Viral Octopus: ecco come avviene la selezione dei professionisti

La selezione avviene a livello mondiale attraverso un primo test molto restrittivo di accesso alla piattaforma a cui i professionisti dovranno sottoporsi. L’esame prevede domande riguardanti le skills professionali necessarie per essere operativi su un progetto e le soft skills del candidato (attraverso quesiti psicoattitudinali).

Una volta superato, saranno inseriti nei meccanismi di AI dall’algoritmo di Viral Octopus e dunque nei progetti che sono in linea con la loro area di expertise e passione. Gli utenti saranno contattati singolarmente non appena arriverà un progetto che richiede la loro competenza.

L’algoritmo, dunque, analizza il progetto, crea il team e lancia i lavori per 28 giorni. Inoltre gestisce anche il ranking per capire quali siano i migliori professionisti nelle varie categorie. Non appena completato il progetto e dopo l’approvazione del cliente, i professionisti riceveranno il loro compenso tramite un sistema gestito interamente dalla blockchain.

Viral Octopus: come sono gestiti i pagamenti

Viral Octopus sta elaborando un percorso che si servirà della blockchain per rendere il processo sicuro, trasparente e di qualità. Si tratta di un sistema di API che automatizza lo sblocco dei pagamenti su richiesta.

Una volta che il cliente invierà il brief da sviluppare, inserirà in un escrow (accordo di garanzia) il suo pagamento. Questo verrà poi diviso per il numero di membri del team, solo quando avrà approvato il risultato finale.

Se vi fosse contenzioso, Viral Octopus lascerà la decisione finale a uno degli Expert, che valuterà se il progetto creato dal team sia o no adeguato alla richiesta o se invece sia il cliente in difetto.

HostAbility
Facebook Comments
Rara PIol

Rara PIol

Giornalista, blogger e scrittrice

The New Black

Trend e trendsetter