B Heroes, parte la docu-serie sul mondo delle start up

Partirà il 25 marzo su Sky Uno la docu-serie B Heroes, incentrata sul mondo delle start up e dell'innovazione: 15 puntate per raccontare le storie, i sogni e le aspirazioni delle migliori start up italiane.

Partirà il 25 marzo su Sky Uno la docu-serie B Heroes, incentrata sul mondo delle start up e dell’innovazione: 15 puntate per raccontare le storie, i sogni e le aspirazioni delle migliori start up italiane.

Ideato da Fabio Cannavale e realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo, B Heroes non è soltanto un format tv ma un vero prohramma di mentorship  finalizzato a far crescere imprese e imprenditori per lanciarsi sul mercato. Prevde oltre 800mila euro di investimenti ed ha selezionato 650 startup, tra le quali sono stati effettuate successive scremature in un road trip lungo tutta la Penisola: ne sono rimaste 340, fra cui sono state scelte le 20 adatte al programma televisivo.

startup
Dall’elettrocardiografo per smartphone, che permette di ottenere un ECG di livello ospedaliero ovunque e in qualsiasi momento, al management di atleti professionisti di giochi elettronici; dall’innovativa startup di scooter-sharing elettrico interamente eco-sostenibile a quella che organizza floreali e festosi funeral party trasformandoli in ricordi di gioia fino all’impresa che ha brevettato un arredo personalizzabile e facile da costruire come un gioco Lego. Insomma, sono molte le storie raccontate nel corso delle puntate di B Heroes, prodotte da YAM112003.
A valutare le startup, un trio di giudici d’eccezione: Silvia Candiani, Amministratore Delegato Microsoft Italia, Laurent Foata, Managing Director Ardian Growth e Dina Ravera, Executive Manager, Board Member & Business Angel.

Nel corso del programma, gli spettatori scopriranno quali sono le 8 startup giudicate meritevoli di accedere alla fase di accelerazione, durante la quale potranno contare sul sostegno di un pool di imprenditori e mentor, i “Supercoach”, ma anche di 4 grandi aziende di settore: A2A S.p.A. per la categoria di business “Sviluppo sostenibile”, l’IRCCS Ospedale San Raffaele (parte del Gruppo San Donato) per la categoria “Salute e benessere”, Jakala per la categoria “Tradizione e innovazione”, Sketchin – Bip Group per la “Trasformazione digitale”.

Gran finale previsto nell’ultima puntata del 12 aprile, durante la quale verranno svelate le migliori startup, in primis quella che si aggiudicherà l’investimento principale di B Heroes, pari a 500mila Euro. A seguire, le startup che avranno performato su specifiche aree di business potranno ricevere ulteriori investimenti e/o servizi nel corso della finale.

Dal 25 marzo, dal lunedì al venerdì, alle ore 18.50 (e in replica il giorno successivo alle ore 12.20), le telecamere di B Heroes seguiranno le 20 startup selezionate per capire cosa sognano, quali obiettivi si pongono e soprattutto di cosa hanno davvero bisogno per diventare imprese vincenti sul mercato. Le 5 puntate infrasettimanali andranno, inoltre, in onda, una dopo l’altra, ogni venerdì, dalle ore 23.45, e ogni sabato dalle ore 9.00.

 

 

 

Francesca Di Belardino

Giornalista, amante delle serie tv, gattara: amo l'innovazione, la tv, i libri di carta e cerco di scriverne meglio che posso. Ancora in attesa della mia lettera da Hogwarts.

The New Black

Trend e trendsetter