EatsReady, la start up milanese che “risolve” il momento del pasto in ufficio

Buoni pasto virtuali che si spendono via smartphone e danno una corsia preferenziale per l'accesso ai servizi a domicilio o nei ristoranti: questa l'idea vincente di EatsReady

Nel problematico mercato dei buoni pasto aziendali si inserisce la buona idea di EatsReady, startup di Milano attiva nel mondo del mobile ordering.

Un’idea semplice, che permette agli impiegati di gestire il pasto aziendale tramite app e all’azienda di digitalizzare interamente il mondo buoni pasto. Il dipendente sfoglia tramite app i locali convenzionati e i relativi menù, ordina e paga, tutto via smartphone. A quel punto decide se richiedere la consegna in ufficio o recarsi a mangiare nel locale: in tutti e due i casi avrà una “corsia preferenziale” che tronca le attese e permette di tornare al lavoro in tempo utile.

Il mercato dei buoni pasto, al momento, è statico: composto per più del 70% da ticket restaurant cartacei, presenta tempi lunghi e processi complicati, nonostante i numeri siano importanti (nel 2017 valeva circa 3 miliardi di euro)

I buoni pasto virtuali di Etsy saranno deducibili fiscalmente e utilizzandoli si potrà partecipare ad un programma di loyalty che permette di accumulare buoni e premi.

Per ora l’app è disponibile per essere usata su Milano, dove conta più di 250 ristoranti partner, ma l’obiettivo è espandersi in tutta Italia.

pagare con i followers
Facebook Comments

Francesca Di Belardino

Giornalista, amante delle serie tv, gattara: amo l'innovazione, la tv, i libri di carta e cerco di scriverne meglio che posso. Ancora in attesa della mia lettera da Hogwarts.

The New Black

Trend e trendsetter