Artigianato digitale: Lazio Innova apre lo Spazio Attivo di Viterbo ai progetti imprenditoriali più innovativi

Un bando che premia le migliori idee di artigianato digitale con un percorso formativo di 5 settimane: Lazio Innova lancia Startup Lab Sector Digital Craft! Ecco come partecipare

Artigianato digitale, quel settore che unisce la creatività di un mestiere antico a tecniche e strumenti della rivoluzione innovativa attuale. Quel settore in costante evoluzione, che cresce giorno dopo giorno, e che ha sempre qualcosa da insegnare.

Ecco perché Lazio Innova lancia Startup Lab Sector Digital Craft, una call per selezionare progetti imprenditoriali innovativi nel settore dell’artigianato digitale, premiando le idee migliori con un percorso formativo di 5 settimane presso lo Spazio Attivo di Viterbo.

L’iniziativa, in collaborazione con Fondazione Carivit, Comune di Viterbo, Camera di Commercio di Viterbo, CNA Viterbo e Civitavecchia, Confartigianato, DEIM, DISUCOM dell’Università della Tuscia e il Liceo Artistico Orioli, ha l’obiettivo di incoraggiare l’utilizzo di nuove tecnologie nel settore dell’artigianato digitale, favorendo lo sviluppo di nuove forme di impresa nel tessuto laziale.

Artigianato digitale: ecco i dettagli del bando

Chi sono i destinatari? L’avviso è rivolto a startupper, innovatori, maker e giovani talenti che intendano usare le nuove tecnologie per lo sviluppo di prodotti o servizi nelle filiere dell’artigianato artistico.

Una volta selezionati i vincitori, questi dovranno impegnarsi a seguire l’intero percorso della durata di 5 settimane, durante il quale potranno usufruire di moltissimi servizi: verificare la fattibilità della propria idea attraverso incontri settimanali di formazione, eventi di networking, business planning con tutor e mentor di grande competenza. Avranno inoltre libero accesso ai FabLab della rete degli Spazi Attivi per la prototipazione e postazioni di lavoro nel Talent Working.

Non solo. Per il progetto di artigianato digitale ritenuto migliore, ci sarà in palio un premio del valore di 500 euro in buoni acquisto per tecnologie e attrezzature, offerto dalla Fondazione Carivit.

Le startup che avranno superato la fase di validazione dell’idea potranno accedere al percorso di incubazione presso lo Spazio Attivo di Viterbo o in un’altra sede a scelta tra Roma Tecnopolo, Rieti, Bracciano, Colleferro, Ferentino, Latina. Potranno inoltre completare il proprio prototipo presso una delle sedi del FabLab Lazio (Viterbo, Rieti, Bracciano, Roma Casilina, Latina, Ferentino).

Il Sector avrà inizio il 16 aprile 2018 e si terrà presso lo Spazio Attivo Lazio Innova di Viterbo, in via Faul 20-22.

Come presentare la candidatura? Le persone interessate possono presentare la propria richiesta inviando un apposito formulario all’indirizzo email viterbo@lazioinnova.it entro il 10 aprile 2018.

Per tutte le informazioni visita il sito di Lazio Innova.

Artigianato digitale e non solo… Conosciamo gli Spazi Attivi di Lazio Innova

Forse non tutti sanno che esistono dei luoghi nel Lazio dove creatività e tecnologia trovano ampio spazio. Non solo. In questi spazi sono disponibili strumenti e apparecchiature all’avanguardia, oltre che professionisti competenti  e tutor a disposizione.

Gli Spazi Attivi di Lazio Innova, infatti, sono spazi collaborativi nei quali cittadini, startup, Pmi ed enti locali, partecipano alla crescita del territorio. Al loro interno si svolgono approfondimenti su temi dell’innovazione e dello sviluppo e diffusione della cultura d’impresa.

Sono luoghi di progettazione e produzione di social networking locale, in grado di garantire risposta alle esigenze di sviluppo del territorio e alla nascita di nuove startup. Attualmente sono 9 gli Spazi Attivi della Regione Lazio: Roma Casilina; Roma Tecnopolo; Viterbo; Rieti; Bracciano; Ferentino; Colleferro; Latina; Civitavecchia. Al loro interno ha sede il FabLab della Regione Lazio.

architettura di strada

 

Rara PIol

Giornalista, blogger e scrittrice

The New Black

Trend e trendsetter