ENEA lancia la smart home: da oggi un robot ci dice come risparmiare sulle bollette

Video
Grazie al nuovo sistema di smart home sarà possibile risparmiare e gestire i consumi, con particolare attenzione alla sicurezza. Quello che dovete sapere
loading

Ridurre il costo delle bollette grazie a un nuovo sistema di smart home: è uno degli obiettivi delle nuove tecnologie messe a punto da ENEA e presentate in occasione di Ecomondo, la fiera annuale di Rimini dedicata alla Green Economy. Sarà un robot domestico a suggerire come risparmiare e gestire i consumi, con particolare attenzione alla sicurezza.

Durante la fiera sono state esposte anche soluzioni per la smart city, l’economia circolare e il risparmio energetico, attraverso il progetto ES-PA, che mira a ridurre i consumi di energia nella pubblica amministrazione.

Leggi anche: Innovazione al servizio dei disabili: da Google lo smartphone che legge e parla per noi

“I modelli smart messi a punto da ENEA intervengono su tutti i livelli, dalla singola abitazione, agli edifici fino all’intero contesto urbano” – ha spiegato Mauro Annunziato, responsabile della divisione Smart Energy dell’ENEA.

Smart Home: Enea presenta NAO, il robot risparmiatore

Il robot che aiuterà a risparmiare sulle bollette si chiama NAO e può monitorare gli ambienti. Non solo, comunicherà anche guasti del sistema elettrico o termico, perdite di gas etc. Come? Grazie a un sistema di sensori posizionati all’interno dell’abitazione e alle telecamere installate e collegate all’impianto domotico.

Il sistema di smart home non solo monitora i consumi e segnala problemi di sicurezza, ma indica anche le condizioni di salute di chi è in casa. Basti pensare a quanto accade a Centocelle: ENEA ha installato in 10 case i sensori e un’interfaccia sullo smartphone, che hanno favorito l’interazione con i sistemi domotici e la gestione dei consumi elettrici e termici.

“Alla base della smart city c’è un sistema di sensori e interfacce che permettono l’interconnessione di reti di illuminazione pubblica, trasporti ed edifici. Questi nuovi servizi consentono di migliorare la qualità della vita e di rendere la città più sostenibile inclusiva e sicura” – ha aggiunto Annunziato.

Per quanto riguarda la smart city, invece, ENEA insieme al Comune di Livorno sta realizzando il primo modello su scala urbana. Questo favorirà risparmi energetici fino al 70% e un taglio della CO2 di oltre 1.400 tonnellate annue. Saranno adottate nuove tecnologie, come il lampione ‘intelligente’. Questo trasforma l’illuminazione pubblica in un hub digitale che controlla traffico e qualità dell’aria. Un modo per abbattere i consumi di energia e diffondere la rete wi-fi pubblica.

aree verdi
Facebook Comments
Rara PIol

Rara PIol

Giornalista, blogger e scrittrice

The New Black

Trend e trendsetter