Sgame Pro, l’ex Iena Gip e lo youtuber PewDiePie lanciano un’app che paga per giocare

L'app si basa sulla blockchain e permette agli utenti di giocare su mobile e guadagnare criptovaluta: con un testimonial d'accezione, lo youtuber PewDiePie

Chi segue da vicino il mondo dei gaming e dei creators avrà sentito senz’altro parlare di PewDiePie, youtuber svedese che ha un incredibile numero di followers (al suo canale sono iscritte 67 milioni di persone) e forse anche di SgamePro, l’aggregatore di giochi mobile creato dall’ex Iena televisiva Giampiero “Gip” Cutrino.

PewDiePie infatti è coinvolto nel progetto e lo sostiene: un progetto che promette ai giocatori un pagamento per la loro attività di gioco e che al momento divide il web fra favorevoli e contrari.

SgamePro, di cui si parla già dal 2015, è un servizio che si basa sulla blockchain e permette di guadagnare valuta virtuale giocando, con il metodo del mining. Praticamente, mentre l’utente gioca (con uno dei titoli compresi nella libreria della piattaforma), il suo smartphone utilizza la potenza inutilizzata dell’hardware per “estrarre” dei token (SGM). Questi token sono poi utilizzabili per ottenere contenuti digitali, ad esempio abbonamenti a Spotify o Netflix.

L’app è molto semplice ed intuitiva e non occorre essere esperti di criptovalute per usarla.

Al momento SgamePro è già disponibile per IOs e Android, pur essendo ancora in fase di sviluppo: la libreria di giochi disponibile si basa sui seguenti publisher/software house: Digital Bros, 505 Games, Collin Lane AB, kappsule e 34BigThings.

Per approfondire, qui l’ex Iena Gip presenta il progetto.

carrefour blockchain bio grande distribuzione

 

Facebook Comments

Francesca Di Belardino

Giornalista, amante delle serie tv, gattara: amo l'innovazione, la tv, i libri di carta e cerco di scriverne meglio che posso. Ancora in attesa della mia lettera da Hogwarts.

The New Black

Trend e trendsetter