Hyper Cloud Data Center: Aruba annuncia il nuovo polo d’innovazione a Roma

Dovrebbe aprire i battenti entro il 2020, sarà situato nell’area del Tecnopolo Tiburtino. Una struttura d'eccellenza che avrà a disposizione le più prestigiose certificazioni, e lavorerà nel rispetto delle normative italiane ed europee nell'ambito di sicurezza e privacy. Tutti i dettagli dell'Hyper Cloud Data Center
-

Hyper Cloud Data Center arriva nella Capitale, un polo d’innovazione tecnologica green italiano. Ad annunciarlo è Aruba che, con il suo quarto data center, punta a diventare un punto di riferimento in questa fase di passaggio al digitale della Pubblica Amministrazione e delle numerose aziende del territorio, del Centro e del Sud Italia.

Hyper Cloud Data Center, che dovrebbe aprire i battenti entro il 2020, sarà situato nell’area del Tecnopolo Tiburtino, nella zona di Roma est. Una struttura d’eccellenza che avrà a disposizione le più prestigiose certificazioni, e lavorerà nel pieno rispetto delle normative italiane ed europee nell’ambito di sicurezza e privacy (soprattutto in conformità del GDPR).

Aruba ha investito 300 milioni di euro nel progetto e mira a diventare il primo fornitore italiano per i servizi e le soluzioni di data center fisiche e in cloud dedicate alle aziende, al settore finanziario e del credito, agli enti locali e all’Amministrazione. Un’ottima occasione anche per quanto riguarda l’occupazione: sono previste, infatti, oltre 200 assunzioni.

Hyper Cloud Data Center: un’occasione per attirare nuovi talenti e aumentare l’occupazione

Il Data Center sorgerà su una superficie di 74mila metri quadri, sarà collegato alle principali dorsali internet e avrà a disposizione interconnessioni multiple con il campus di Arezzo e con il Global Cloud Data Center. Il network, oltre all’Italia, comprende anche i data center europei: Germania, Francia, Inghilterra, Repubblica Ceca e Polonia.

“Una buona notizia per Roma: una grande azienda tecnologica sceglie la nostra città. La scelta di Aruba di creare un nuovo data center a Roma è importante soprattutto per due aspetti: da un lato inverte la tendenza che ha visto alcune grandi aziende abbandonare del tutto la Capitale. Questa volta, invece, una società leader nel suo settore in Italia e di respiro internazionale investe ingenti risorse sul nostro territorio con indubbie ricadute positive su occupazione e imprese e, dunque, sul benessere di tutta la comunità” – ha dichiarato Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma.

Il data center capitolino consentirà di ideare, sviluppare e attivare soluzioni personalizzate performanti ed efficienti, sempre nell’ottica GDPR.

call for code
Facebook Comments