Tutti i finanziamenti della Regione Lazio 2019 | fondo perduto | tasso agevolato | incentivi

Una mappa costantemente aggiornata di tutti i finanziamenti disponibili nella Regione Lazio. Dai bonus formativi agli incentivi per l'assunzione, dai finanziamenti per start up ai contributi a fondo perduto o a tasso agevolato per tutte le imprese. Ecco quali sono.

Aumentano gli incentivi per imprese, lavoratori ed enti locali. Ecco un quadro aggiornato dei finanziamenti della Regione Lazio, a fondo perduto e a tasso agevolato, attualmente disponibili:

Finanziamenti Regione Lazio 2019: gli incentivi a fondo perduto e a tasso agevolato

Finanziamenti e contributi per PMI e Start up

Bando “Innova Venture” – fondo di venture capital gestito da Lazio Innova che coinveste – insieme a investitori privati e indipendenti – nelle PMI e nelle Start up regionali a elevato potenziale di crescita. Coinvestimento iniziale per impresa : da 350.000 a un massimo di 2.000.000 di euro (somma della quota di Innova Venture e degli investitori privati). Scadenza: 13 aprile 2023.

“Fondo rotativo per il piccolo credito” – finanzia micro, piccole e medie imprese (PMI) con esigenze finanziarie di minore importo. Contributo a tasso agevolato (tasso zero) da un minimo di 10.000 a un massimo di 50.000 euro, con un preammortamento di 1 anno e una restituzione dilazionabile in massimo 5 anni (60 rate). Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 21 settembre 2018).

“Garanzia Equity” – finanzia garanzie a favore di vecchi e nuovi soci di PMI (persone fisiche e persone giuridiche), che apportino nuovo patrimonio all’impresa per mezzo di un aumento di capitale di ammontare minimo pari a 50.000 euro. La quota garantita è il 50% dell’aumento di capitale, con un limite in valore assoluto di 200.000 euro di garanzia per singola impresa.  Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 28 febbraio 2018)

“Pre-seed” – finanzia start up innovative e spin off della ricerca costituite dopo la data di pubblicazione dell’avviso, con contributi a fondo perduto fino al 100% delle spese ammissibili, fino a un massimo di 30.000 euro. Il contributo è elevabile fino a un massimo di 40.000 euro, nel caso sia presente un investitore privato e indipendente. Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 20 aprile 2017)

“Voucher di garanzia per le PMI” – si tratta di un contributo a fondo perduto che può essere richiesto da una PMI destinataria a copertura del costo sostenuto per l’ottenimento di una garanzia rilasciata da un confidi a fronte di un finanziamento erogato dal sistema bancario. Importo massimo finanziabile: 7.500 euro per singola garanzia. Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 18 settembre 2017)

“Fondo di Riassicurazione” – sostiene le Pmi offrendo una riassicurazione ai confidi che erogano garanzie al credito per finanziamenti alle imprese, riducendo in tal modo il costo sostenuto dalle Pmi stesse per ottenere la garanzia. L’agevolazione consiste in una riassicurazione fino al massimo dell’80% dell’importo garantito dal confidi. L’importo massimo garantito dal confidi è pari a 250.000 euro e l’importo massimo della riassicurazione è pari a 200.000 euro. Il termine per la presentazione delle richieste è fissato entro il 10 di ogni mese con riferimento ai finanziamenti erogati dalle banche nel trimestre precedente al mese di presentazione.

“Liquidità sisma” – finanzia le microimprese (ditte individuali, titolari di partita IVA, società di persone e società di capitali) già esistenti al momento dell’evento sismico del 24 agosto 2016 che abbiano difficoltà o impossibilità di accesso al credito bancario ordinario. Finanziamento a tasso agevolato (tasso zero) per un importo tra i 5.000 e i 10.000 euro, rimborsabili con rate mensili e durata variabile. Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 11 dicembre 2017).

“Promozione e sostegno della cooperazione” – per le imprese cooperative (costituite o da costituire) un contributo a fondo perduto pari al 30% delle spese ammissibili, da un minimo di 3.000 a un massimo di 20.000 euro. Domande dal 19 febbraio al 16 maggio 2019.

“Rimborso Irap per le startup innovative” – contributo a fondo perduto in misura massima pari all’entità degli oneri di natura fiscale, relativi all’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP), sostenuti come startup innovativa nella Regione Lazio, nei primi due esercizi fiscali. Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 20 luglio 2018).

“Fondo per i lavoratori e le imprese dell’indotto del settore dell’aeromobile” – contributo a fondo perduto, fino a un massimo del 100%, riconosciuto a fronte di spese ammissibili effettivamente sostenute e rendicontate e commisurato al numero dei lavoratori assunti e/o stabilizzati, in ragione di 20.000 euro per ogni lavoratore assunto e/o stabilizzato. Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 7 settembre 2017).

“FEG, formazione per ex Lavoratori ALMAVIVA CONTACT (Roma) che hanno aderito all’Assegno di Ricollocazione” – I destinatari dei percorsi di formazione sono gli ex-lavoratori della società Almaviva Contact con sede a Roma, licenziati dal 30 dicembre 2016 al 31 marzo 2017 che hanno aderito all’Assegno di Ricollocazione. I Soggetti attuatori dei percorsi formativi sono i Soggetti che aderiranno al catalogo pubblicato sul istituzionale della Regione Lazio.

 

Contributi e finanziamenti per la Cultura

Bando “L’impresa fa cultura” – destinatari: micro, piccole e medie imprese (PMI). Contributo a fondo perduto fino a un massimo dell’80% delle spese ammissibili e comunque non superiore a 200.000 euro per singolo progetto. Scadenza: 30 aprile 2019.

“Lazio Cinema International” – destinatari: PMI che svolgono attività di Coproduzione audiovisiva indipendente. Contributo a fondo perduto fino a un massimo del 35% per progetti di coproduzione internazionale non superiori a 800.000 euro. Scadenza: 2 marzo 2019.

“Sostegno e sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative” – l’avviso sostiene la nascita e lo sviluppo di startup innovative, operanti nel settore delle attività culturali e creative, in particolare nel settore dell’audiovisivo, delle tecnologie applicate ai beni culturali, dell’artigianato artistico, del design, dell’architettura e della musica.  Destinatari: start up innovative costituite o da costituire. Contributo a fondo perduto fino all’80% delle spese ammissibili, entro il limite di 30.000 €. Domande via PEC dal 25 febbraio al 12 aprile 2019.

“Valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio” – bando che sostiene investimenti sui luoghi della cultura pubblici del Lazio per migliorarne le condizioni di fruibilità, sicurezza e accessibilità al pubblico. Destinatari: soggetti proprietari di musei, biblioteche, archivi, aree e parchi archeologici o complessi monumentali. Esclusa Roma Capitale. Contributo a fondo perduto pari all’80% nel caso di enti pubblici e del 50% nel caso di enti privati, entro un limite di 300.000 euro.  Scadenza: 27 marzo 2019.

“Fondo Rotativo Cinema” – Bando rivolto a PMI già iscritte al Registro delle Imprese che sono Produttori Indipendenti e operano nel settore di “Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi”. Finanziamento a tasso agevolato (0,5%) da un minimo di 20.000 a un massimo di 100.000 euro. Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 24 gennaio 2017).

 

Finanziamenti a fondo perduto per l’agricoltura

Il PSR FEASR 2014-2020 finanzia numerosi interventi per l’agricoltura. Dall’avvio di nuove imprese, alla ricostruzione dei territori colpiti dal sisma, passando per l’ammodernamento e la produzione di energie da fonte rinnovabile. Ecco i bandi attualmente aperti:

“Aiuti all’avviamento aziendale per giovani agricoltori” – Beneficiari dell’avviso pubblico sono i giovani agricoltori di età tra 18 e 40 anni titolari di un’impresa individuale o in una società agricola (di persone, capitali o cooperativa), di nuova costituzione. Contributo a fondo perduto fino a un massimo di 70.000 €. Domande entro il 25 febbraio 2019.

“Produzione e approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili” – Bando a sostegno alle imprese agroalimentari che realizzano nella Regione Lazio investimenti per la trasformazione, la commercializzazione, lo sviluppo dei prodotti agricoli  con utilizzo di fonti rinnovabili di energia. Destinatarie micro, PMI e grandi imprese. Contributi a fondo perduto fino a un massimo del 40% degli investimenti ammissibili. Scadenza: 25 marzo 2019.

“Investimenti per migliorare l’efficienza energetica delle imprese agroalimentari” – Rendere più efficiente l’uso dell’energia in agricoltura e nell’industria alimentare; incentivare gli investimenti a supporto della competitività e dell’innovazione; favorire l’adozione di tecniche e processi ad elevata efficienza energetica nelle aziende agricole e nell’agro-industria. Domande entro il 25 marzo 2019.

“Investimenti nelle aziende agricole per il miglioramento dell’efficienza energetica” – Finanzia l’ammodernamento degli impianti energetici, il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici adibiti a produzione, la sostituzione di impianti di riscaldamento/raffreddamento. Destinatari: agricoltori (singoli o in aggregazione). Scadenza delle domande: 16 marzo 2019.

“Ammodernamento delle strutture e introduzione di tecnologie innovative per l’efficienza energetica”. Finanzia la realizzazione di impianti a biomassa, istallazione di pompe di calore, di micro cogenerazione e trigenerazione, accumulatori di energia, impianti a solare termico e microeolico. Destinatari agricoltori (singoli o in aggregazione). Presentazione delle domande: entro il 16 marzo 2019.

“Produzione di energia da destinare alla vendita” – Finanzia investimenti materiali e/o immateriali finalizzati alla realizzazione di impianti per la produzione e distribuzione di energia da fonti rinnovabili da destinare alla vendita, usando sottoprodotti, materiali di scarto, residui ed altre materie grezze non alimentari. Destinatari: imprese agricole. domande entro il 16 marzo 2019.

“Realizzazione, miglioramento e ampliamento di infrastrutture su piccola scala” – Finanziamenti a fondo perduto, fino al 100% delle spese ammesse fino a un limite di 300.000 €, per la ricostruzione, ripristino e miglioramento delle vie di comunicazione locali dei villaggi rurali e per la creazione, il miglioramento e/o l’ampliamento delle reti di approvvigionamento e/o distribuzione idrico/fognarie di uso pubblico dei villaggi rurali. Destinatari: Enti pubblici. Scadenza domande: 1° aprile 2019.

Creazione, miglioramento ed espansione di servizi di base locali per la popolazione rurale” – destinato prevalentemente alle aree colpite dal sisma del 2016. Destinatari: Enti Pubblici e imprese sociali. Finanzia investimenti per la riqualificazione dei piccoli centri abitati, con investimenti ammessi anche per servizi di base (servizi per l’infanzia, servizi culturali, ricreativi, sociali, trasporti, ecc. Contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese ammesse, fino a un massimo di 250.000 euro. Scadenza domande: il 1° aprile 2019.

“Infrastrutture ricreative, informazione turistica e infrastrutture turistiche su piccola scala” – Finanzia investimenti per la realizzazione, miglioramento e adeguamento di infrastrutture turistico/ricreative a favore del turismo rurale tesi al miglioramento dell’ospitalità nelle aree rurali. Destinatari: Enti pubblici, anche in aggregazione, con particolare attenzione a beneficiari ricadenti nella provincia di Rieti, colpiti dal sisma del 2016. Contributi a fondo perduto fino al 100% delle spese ammissibili e fino a un massimale di 300.000 euro. Scadenza: 1° aprile 2019.

“Sostegno a investimenti per il trasferimento di attività e di conversione di edifici o altre strutture situate all’interno o nei pressi di insediamenti rurali” – Finanzia la realizzazione di azioni innovative di sistema nell’erogazione di servizi essenziali alle popolazioni rurali e che valorizzino il patrimonio storico culturale architettonico e ambientale delle aree rurali. Destinatari: Enti pubblici, singoli o in aggregazione. Contributi a fondo perduto fino al 100% delle spese ammissibili e fino a un massimale di 300.000 euro. Scadenza domande: il 1° aprile 2019.

“Monitoraggio e valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale e rurale” – L’avviso sostiene gli enti pubblici (con particolare attenzione ai Comuni colpiti dal sisma del 2016) nel realizzare interventi volti alla conoscenza e al monitoraggio del patrimonio ambientale, e alla realizzazione di interventi di conservazione, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale e rurale dei villaggi, del paesaggio rurale e dei siti ad alto valore naturalistico. Il bando supporta studi finalizzati alla tutela ambientale e alla conservazione della biodiversità e gli Investimenti per la conservazione e valorizzazione della biodiversità e del patrimonio culturale, architettonico e naturale di villaggi rurali, e paesaggi rurali e siti di pregio naturale. Contributi a fondo perduto fino al 100% delle spese ammissibili e fino a un massimale di 300.000 euro. Scadenza domande: il 1° aprile 2019.

 

Finanziamenti per l’inclusione sociale

“Tirocini extracurriculari per persone con disabilità” – Avviso pubblico finalizzato a favorire l’ingresso nel mercato del lavoro di persone con disabilità attraverso la promozione di tirocini extra-curriculari della durata di 6 o 12 mesi. Al tirocinante è riconosciuta una indennità pari ad 800 € mensili. Destinatari: persone con disabilità, iscritte al collocamento mirato (L.68/99). Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 10 ottobre 2017).

“Contratto di ricollocazione GENERAZIONI” – Sostiene l’inserimento/reinserimento di persone prive di impiego, attraverso servizi di orientamento e accompagnamento al lavoro personalizzati offerti dai centri pubblici per l’impiego e dagli operatori privati accreditati. Destinatari: persone prive di lavoro residenti nella Regione Lazio di età superiore a 30 anni. Scadenza: 30 settembre 2019.

“Nidi al via 2” – Avviso pubblico finalizzato alla qualificazione dei servizi di cura socio-educativi rivolti ai bambini attraverso un contributo a fondo perduto per l’attivazione dei servizi per la prima infanzia. Destinatari: Comuni del Lazio che hanno strutture proprie da destinare all’avvio del servizio pubblico di asilo nido per aumentare l’offerta di posti. Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 18 aprile 2018).

“Percorsi di inclusione sociale attiva” – Avviso pubblico, rivolto ai soggetti del Terzo settore e destinato a persone in particolari condizioni di vulnerabilità e fragilità sociale: donne vittime di violenza, giovani disoccupati (18-29 anni), giovani con disabilità (18-35 anni), giovani (16-24 anni) e adulti (25-54 anni) in stato di detenzione. Scadenza 11 marzo 2019.

“Bonus assunzionale per le imprese” – Rivolto a tutti i disoccupati residenti nel Lazio. La Regione stanzia una dote massima di 8 mila euro, da erogare al datore di lavoro che li assume a tempo indeterminato o determinato. Scadenza: fino a esaurimento risorse (bando aperto dal 15 maggio 2017).

Contributi e finanziamenti per la Ricerca

Bando “Infrastrutture per la ricerca” – destinatari: società legittimate a investire nel potenziamento delle strutture di ricerca individuate. Contributo a fondo perduto fino al 75% delle spese di investimento ammesse. Scadenza: 28 febbraio 2019.

Lazio Film Lab
Facebook Comments

The New Black

Trend e trendsetter