PMI culturali e creative, dal Fondo Europeo 200 milioni in finanziamenti

Buone notizie per le Piccole e Medie Imprese che operano nel settore culturale e creativo: in arrivo importanti aperture di credito dal programma europeo Europa Creativa

La Cassa depositi e prestiti, il Fondo Europeo per gli Investimenti, Invitalia e Mediocredito Centrale annunciano, con un comunicato stampa congiunto, l’apertura di un portafoglio di contro-garanzie in favore del Fondo PMI, per un valore di € 200 milioni rivolto alle PMI attive nei settori culturali e creativi.

In altre parole, verranno concessi nuovi finanziamenti alle imprese operative in numerosi settori, tra i quali cinema, TV, editoria e architettura: le PMI interessate possono rivolgersi alla propria banca o Confidi per chiedere informazioni.

Queste le caratteristiche del finanziamento: la durata minima deve essere di 12 mesi, l’importo massimo 2 milioni di euro e le finalità ammissibili sono investimento, acquisto di ramo d’azienda e capitale circolante. I settori di attività sono creativi e culturali, compresi stampa ed edizione di libri, quotidiani e periodici.

Questa è l’operazione più importante realizzata nell’ambito del programma europeo Europa Creativa, che ha una durata di 7 anni (fino a 2020) ed è finalizzato a supportare i settori culturali e creativi, con un budget complessivo di 1,46 mld. L’obiettivo di Europa Creativa è quello di promuovere la diversità culturale, incoraggiare la circolazione della cultura e della creatività europea e di rafforzare la competitività di tali settori.

Per le PMI interessate, il sito di riferimento è  www.fondidigaranzia.it.

Lehman Brothers crisi finanziaria
Facebook Comments

Francesca Di Belardino

Giornalista, amante delle serie tv, gattara: amo l'innovazione, la tv, i libri di carta e cerco di scriverne meglio che posso. Ancora in attesa della mia lettera da Hogwarts.

The New Black

Trend e trendsetter