Depositi Atac: entro Natale, 3 ex rimesse di autobus diventeranno luogo di eventi culturali

Depositi Atac trasformati in luoghi di cultura, in cui organizzare fiere, mostre, cinema, installazioni e teatro. Una nuova vita, insomma, per 3 ex rimesse di autobus che, grazie a un bando, sono state affidate alla società Ninetynine srl. Ecco quali sono i depositi

Depositi Atac trasformati in luoghi di cultura, in cui organizzare fiere, mostre, cinema, installazioni e teatro, ma niente concerti “per non disturbare la quiete pubblica”. Una nuova vita, insomma, per 3 ex rimesse di autobus che, grazie a un bando, sono state affidate alla società Ninetynine srl: stiamo parlando dei depositi di piazza Bainsizza, piazza Ragusa (nella parte non occupata dall’Ama) e la rimessa di San Paolo.

“Non appena abbiamo saputo che il bando ci era stato assegnato pochissimi giorni fa ci siamo subito attivati con gli operatori di tutto il mondo con cui siamo in contatto. Ad esempio la mostra sugli “Impressionisti” che ospitiamo al Palazzo degli Esami da noi rimesso in attività viene dall’Australia” – ha raccontato racconta Simone Mazzarelli, amministratore delegato e fondatore della società che ha vinto il bando.

Depositi Atac: un’iniziativa per i cittadini, ma anche a vantaggio dell’azienda dei trasporti romana

I tre depositi Atac dovevano essere messi in vendita, così come previsto dalla procedura di Concordato fallimentare avviata dall’amministrazione capitolina, invece per ora diventeranno qualcosa di diverso. Anche se nel testo del bando si legge che “sarà facoltà di Atac recedere dal contratto senza preavviso alcuno qualora sopravvengano superiori disposizioni vincolanti conseguenti alla procedura concordataria”.

Atac che, per tutta la durata dell’iniziativa percepirà “60 mila euro per l’intero periodo di otto mesi per tutte e tre le rimesse con opzione di 100 mila euro in caso di rinnovo della locazione”. Non solo. Godrà anche della valorizzazione degli immobili: “I lavori saranno di bonifica e valorizzazione delle strutture, oltre che di predisposizione per il eventi. Il nostro è un progetto estremamente inclusivo perché di fatto riapre questi spazi al mercato, che così può utilizzare questi posti altrimenti in abbandono” – ha spiegato Mazzarelli.

Ad annunciare l’iniziativa è stata la sindaca Virginia Raggi: “Tre ex depositi dell’Atac in disuso, attualmente abbandonati e fatiscenti, torneranno a nuova vita. Potranno riaprire le porte, chiuse da tempo, e ospitare mostre, eventi, festival e manifestazioni. Un intervento che rientra nel piano industriale dell’azienda”.

Il programma sarà pronto a breve e la cerimonia d’apertura è prevista prima di Natale: i cittadini potranno assistere a spettacoli teatrali e manifestazioni e la selezione degli eventi punta ad accontentare un pubblico di tutte le età.

Rara PIol

Giornalista, blogger e scrittrice

The New Black

Trend e trendsetter