Garanzia Giovani, Regione Lazio: pubblicato il bando per i tirocini extracurriculari

Vi avevamo già parlato di Garanzia Giovani, il programma promosso dalla Regione Lazio. In questo articolo scopriamo insieme i termini del bando nella sezione dei tirocini extracurriculari sul territorio della Regione Lazio, con lo scopo di trasformare gli stessi in contratti di lavoro subordinato.

Vi avevamo già parlato di Garanzia Giovani, il programma promosso dalla Regione Lazio, che vedrà quest’anno la selezione di 814 volontari appartenenti al territorio laziale da impiegare nei progetti di servizio civile nazionale, come previsto dal Programma Operativo Nazionale “Iniziativa Occupazione Giovani” – PON IOG.

In questo articolo scopriamo insieme i termini del bando nella sezione dei tirocini extracurriculari. L’avviso ha lo scopo, appunto, di garantire la realizzazione di tirocini extra-curriculari (ai sensi della delibera della Giunta regionale n. 199/2013) sul territorio della Regione Lazio, favorendo la trasformazione degli stessi in contratti di lavoro subordinato.

Garanzia giovani, tirocini extracurriculari: termini del bando

A chi è rivolto il bando di Garanzia Giovani per i tirocini extracurriculari? Ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, che non siano iscritti a scuola né all’università, non lavorino e non siano iscritti a corsi di formazione, inclusi i percorsi di tirocinio extra-curriculari (Not in Education, Employment or Training – NEET).

Devono, ovviamente, aderire al progetto di Garanzia Giovani e, nell’ambito del Patto di Servizio (di seguito, PdS) e del proprio piano di azione individuale (PAI) sottoscritti presso un Centro per l’impiego (di seguito CPI) del Lazio, scegliere la misura di cui al presente avviso. Il giovane in cassa integrazione e in solidarietà non rientra nella definizione di NEET e pertanto non accede alla Garanzia Giovani.

I beneficiari del Bando sono:

soggetti promotori accreditati, in qualità di soggetti proponenti, per il servizio specialistico facoltativo: “Servizi di orientamento mirato alla formazione non generalista e per percorsi di apprendimento non formale svolti in cooperazione con le imprese che cercano personale qualificato con l’obiettivo dell’assunzione”. I tirocini potranno essere promossi anche dal Centro per l’Impiego (CPI).

giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni secondo i requisiti di cui al punto 3, in qualità di soggetti richiedenti l’indennità di tirocinio, che svolgono un tirocinio presso imprese, fondazioni, associazioni e studi professionali con sede operativa nel Lazio.

Al tirocinante è riconosciuta un’indennità mensile di 500,00 euro lordi, fino a un massimo di 6 mesi, corrisposta secondo i seguenti parametri di compartecipazione:

-€ 300,00 lordi mensili, fino ad un massimo di 6 mesi (pari a 1.800,00 euro) corrisposti dalla Regione Lazio, per il tramite dell’INPS, e posti a valere sulle risorse del PAR Lazio;
-€ 200,00 lordi mensili, fino a un massimo di 6 mesi (pari a 1.200,00 euro), corrisposti direttamente dal soggetto ospitante al tirocinante. Il soggetto ospitante può decidere se incrementare la quota di compartecipazione.

Per i tirocinanti con disabilità o rientranti tra le persone svantaggiate ai sensi della Legge 381/91, è riconosciuta un’indennità mensile di 500,00 euro lordi mensili, fino ad un massimo di 12 mesi (pari a complessivi 6.000,00 euro), interamente posta a valere sulle risorse del PAR Lazio e corrisposti dalla Regione Lazio, per il tramite dell’INPS.

L’avviso opera fino alla disponibilità dei fondi stanziati per la sua realizzazione, precisamente € 85.614.813,07.

Per tutte le informazioni relative al bando clicca qui.

campagna regione lazio
Facebook Comments

The New Black

Trend e trendsetter