Bull Off, a Firenze i bambini disegnano fumetti contro il bullismo Video

1.200 studenti coinvolti in un progetto che mira a far parlare i giovani di bullismo, stimolando il loro lato artistico: l'iniziativa è stata sostenuta da Enel

Si chiama Bull Off ed è il progetto dell’Istituto degli Innocenti di Firenze, che da novembre 2017 a giugno 2018 ha coinvolto 1.200 studenti e 80 insegnanti di 4 istituti comprensivi (IC Galilei di Pisa, IC Toniolo di Pisa, IC Calamandrei di Firenze e IC Ghiberti di Firenze). Il concetto è semplice: permettere ai bambini delle scuole elementari di rappresentare in un fumetto il bullismo. Quello subito, quello temuto, quello visto subire da altri.

Un modo come un altro per spingere i giovanissimi ad aprirsi, stimolando il loro lato artistico: i fumetti creati dai ragazzi sono stati poi pubblicati nel blog bulloff.trool.it.

Nelle scuole che hanno aderito al progetto è stata allestita la stanza “Spazio Enel Cuore Bull-OFF”, con pc e ogni altra attrezzatura utile per la produzione di materiale multimediale: all’interno del progetto sono stati inoltre organizzati diversi incontri a tema bullismo con bambini, insegnanti e genitori.

Quello che è uscito fuori dagli incontri è la necessità di una maggiore collaborazione fra scuola e famiglie per combattere il fenomeno.

Siamo convinti che di fronte alle sfide della società contemporanea – ha commenta la presidente dell’Istituto degli Innocenti, Maria Grazia Giuffrida – serva costruire già dai banchi di scuola gli anticorpi migliori per contrastare ogni tipo di comportamento violento, sia psicologico che fisico. Ci auguriamo che il progetto Bull-OFF possa dar vita a una strategia di azione da replicare anche in altri contesti scolastici

cyberbullismo

 

Francesca Di Belardino

Giornalista, amante delle serie tv, gattara: amo l'innovazione, la tv, i libri di carta e cerco di scriverne meglio che posso. Ancora in attesa della mia lettera da Hogwarts.

The New Black

Trend e trendsetter