Godfred Donsah: da migrante clandestino a centrocampista del Bologna. Ecco la sua storia

Foto
Sbarcato a Lampedusa 10 anni fa, con il papà, oggi è un promettente calciatore del Bologna. Ecco la storia emozionante di Godfred Donsah e del suo sogno diventato realtà

Oggi è uno dei centrocampisti di maggior talento del Bologna, un calciatore di successo, temuto dagli avversari e con uno stipendio invidiabile. Ma, per arrivare fin qui, ha dovuto percorrere un percorso difficile, pieno di ostacoli e avversità. Parliamo di Godfred Donsah, calciatore ghanese di 21 anni (1996), arrivato in Italia, dall’Africa, su un barcone, quando ne aveva soltanto 11.

A bordo di uno di quei gommoni di cui spesso si sente parlare al telegiornale, purtroppo a causa delle tragedie che avvengono in mare, Godfred è sbarcato a Lampedusa con il papà Tachi che stava facendo di tutto pur di dare un futuro alla sua famiglia in Europa. Arrivato in Italia, il papà del futuro talento del calcio iniziò a lavorare nei campi campani, a spezzarsi davvero la schiena, fino a trovare un lavoro come magazziniere a Como. Proprio in questa città, Godfred cominciò a giocare a calcio, scoprendo il suo talento, ma il mancato permesso di soggiorno costrinse il giovane calciatore a rinunciare al suo tesseramento, tornando ad Accra, sua città natale africana.

Di quel periodo, Godfred Donsah ricorda l’aiuto che ricevette dall’amico e collega Afriyie Acquah, calciatore ghanese qualche anno più grande di lui che, ogni tanto, gli dava dei soldi e che gli comprò il suo primo paio di scarpe: “Ero abituato a giocare scalzo. Da noi le scarpe le hanno in pochi“, ha dichiarato tempo fa Donsah alla Gazzetta.

Il ritorno in Ghana, però, non segnò la fine di un sogno per Donsah: Sena Luca Sogliano, allora dirigente dell’Hellas, lo richiamò in Italia permettendogli di esordire in serie A nel 2014. Era l’avverarsi di un sogno e di una storia che, tutt’oggi, fa bene al calcio italiano ed internazionale. La bravura, la tecnica, la forza e la dinamicità fecero accendere subito i riflettori su Donsah e ad interessarsi a lui, sin da subito, furono Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Manchester City.

Il 17 luglio 2014, però, ad acquistarlo definitivamente fu il Cagliari, con un contratto, fino al 2018, di 150mila euro a stagione. Il 25 agosto 2015 è stato ufficializzato il trasferimento al Bologna e nello stesso anno è stato anche convocato dal Ghana Under-20 per il mondiale in Nuova Zelanda. Il 26 agosto 2015 è stato convocato anche dalla Nazionale maggiore del Ghana, ma non ha potuto rispondere a causa di un infortunio.

In molti lo paragonano al connazionale Michael Essien, altri lo chiamano il nuovo Naingollan. Sicuramente Godfred Donsah è un talento del calcio, che ancora può dimostrare tanto. Ma soprattutto è un ragazzo che ha lottato per realizzare il suo sogno e, alla fine, ce l’ha fatta. E la sua tempra e il suo coraggio nella vita, valgono molto di più di quelli che dimostra ad ogni partita in campo.

Facebook Comments
Guarda la photogallery
Godfred Donsah la sua storia
Godfred Donsah in campo
Godfred Donsah in campo con i compagni
Godfred Donsah sorridente
+1

The New Black

Trend e trendsetter