Startup del food: a Milano nasce il nuovo acceleratore FoodForward

Il progetto, coordinato da Deloitte, è rivolto alle migliori idee di impresa nell'ambito del food e retail ed è appoggiato da alcuni partner d'eccellenza come Seeds&Chips, Federalimentare Giovani, Innogest e Digital Magics. Ecco come partecipare alla call, c'è tempo fino al 29 luglio.

Nasce a Milano FoodForward, il nuovo acceleratore per le startup del food, presentato durante il Seeds&Chips, la nota manifestazione milanese dedicata al cibo e all’innovazione.

Il progetto, coordinato da Deloitte, è rivolto alle migliori idee di impresa nell’ambito del food e retail ed è appoggiato da alcuni partner d’eccellenza come Seeds&Chips, Federalimentare Giovani, Innogest e Digital Magics. Tutte le startup saranno seguite durante l’intera fase di sviluppo da importanti brand, tra cui Cereal Docks, Amadori e Gruppo Finiper.

Fino al 29 luglio è aperta la call per partecipare al programma di accelerazione.

Startup del food: un settore che deve stare al passo con l’innovazione

Nonostante le nuove tecnologie abbiano favorito finora il settore agricolo, riducendo i costi e ottimizzando i tempi di produzione, attualmente meno dell’1% della superficie coltivata complessiva è gestita con questi meccanismi innovativi. Quello che serve è sicuramente sviluppare nuove competenze e costruire infrastrutture.

Ecco perché è fondamentale legare il concetto di cibo a quello di innovazione: parliamo di oltre 300 applicazioni di ‘smart agrifood‘ come sensori sui trattori o nei campi, lo smart packaging, le etichette intelligenti, ma anche droni. Soluzioni già presenti in Italia che possono favorire una maggiore competitività del settore agroalimentare italiano, riducendo i tempi di produzione senza perdere la qualità del prodotto.

FoodForward: ecco come partecipare alla call

Saranno selezionate fino a 7 startup del food che dall’inizio del programma avranno accesso a un investimento iniziale in equity di 150mila euro complessivi, e a un supporto in termini di servizi e di consulenza pari a un controvalore fino a 350mila euro. Alla conclusione del programma di accelerazione i partner del progetto hanno già confermato l’intenzione di effettuare ulteriori investimenti fino a 1 milione di euro.

Dopo la selezione delle startup, tra gennaio e maggio 2019 si terrà il programma di accelerazione per una durata di 15 settimane, che prevede: sviluppo e consolidamento dei progetti, formazione manageriale, sessioni di confronto con mentor ed esperti di settore e momenti di networking con imprenditori, manager e investitori provenienti dal network Deloitte e dall’ecosistema foodtech.

A chi è rivolta la call? A tutte le aziende italiane ed estere costituite o in fase di costituzione che innovano nell’ambito della produzione e distribuzione alimentare. Ecco alcuni trend innovativi di riferimento: nuovi cibi, qualità e tracciabilità del cibo, healty lifestyle, economia circolare, nuovi modelli di delivery, smart packaging e agricoltura di precisione. C’è tempo fino al 29 luglio!

Per tutte le informazioni visita il sito.

mind

The New Black

Trend e trendsetter