Anche la Camera dei deputati diventa plastic free: solo bottiglie di vetro a Montecitorio

In vigore da oggi, 19 luglio, la norma plastic free che bandisce la plastica da Montecitorio. La svolta green arriva a Palazzo per dare il buon esempio ai cittadini

Plastic free per i politici. Proprio così, anche Montecitorio ha deciso di bandire la plastica dalla Camera dei deputati. Da oggi, 19 luglio, entra in vigore la decisione adottata dal Collegio dei Questori: da tutte le aree di ristoro dei palazzi della Camera saranno eliminati tutti i contenitori di plastica monouso per l’acqua.

Nei bar, ristoranti e presso la buvette di Montecitorio, potrà essere consumata acqua solo in bottiglie di vetro o proveniente dalla rete idrica pubblica.

Leggi anche: Ddl Ambiente approvato dal Consiglio dei ministri. Costa: “Adesso non ci sono più alibi”

“Un’ottima notizia. Ringrazio il presidente della Camera Roberto Fico per la sensibilità dimostrata nell’aver subito accolto il mio appello ad aderire alla campagna #plasticfree. Dopo un lavoro portato avanti in questi mesi, il traguardo è stato raggiunto anche a Montecitorio” – ha commentato Sergio Costa, ministro dell’Ambiente.

Plastic free a Montecitorio, Costa: “Un’ottima notizia”

Come si legge nel comunicato dell’Ufficio stampa della Camera, la norma entra in attuazione nell’ambito di un ordine del giorno presentato durante l’esame in Assemblea del bilancio interno 2018. Come abbiamo detto, la decisione prevede l’eliminazione dei contenitori di plastica monouso per l’acqua da tutte le aree di ristoro dei palazzi della Camera. Ristoranti, bar, buvette e sale riunioni degli organi collegiali della Camera diventano ufficialmente plastic free.

Per favorire il bando della plastica, l’impianto di spillatura che eroga acqua presso il self service di Palazzo Montecitorio, è stato rinnovato e reso più funzionale. Non solo. Al quinto piano di Palazzo del Seminario è stato installato un analogo impianto. E, entro il mese di luglio, ne saranno installati altri due al piano ammezzato semicircolare dell’Aula. Questo per sostituire gli erogatori che in questo momento dispensano ancora acqua in contenitori di plastica.

“Non posso chiedere ai cittadini di diventare plastic free se le istituzioni non danno per prime il buon esempio. Noi l’abbiamo dato in ottobre, quando il ministero dell’Ambiente si è liberato della plastica monouso. In tanti – ministeri, Regioni, Comuni, imprenditori, associazioni, scuole, stabilimenti balneari – ci hanno seguito. Un ‘virus’ che spero continui a diffondersi” – ha aggiunto Costa.

stop plastica
Facebook Comments
Rara PIol

Rara PIol

Giornalista, blogger e scrittrice

The New Black

Trend e trendsetter