Dichiarazione adattamento climatico: sono 26 le città italiane che hanno aderito fin’ora

Firmata lo scorso 16 luglio a Milano, durante la II Conferenza Nazionale delle Green City. Ecco i 10 punti della dichiarazione per l'adattamento climatico

Una dichiarazione per l’adattamento climatico che propone 10 punti contro il climate change è stata firmata da diverse città italiane. L’adesione è avvenuta ufficialmente lo scorso 16 luglio a Milano, nell’ambito della seconda Conferenza Nazionale delle Green City, organizzata dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile.

Sono 26, per ora, le città che hanno aderito alla Dichiarazione per l’adattamento climatico delle Green City. Parliamo di Assisi, Belluno, Bergamo, Casalecchio di Reno, Chieti, Cisterna di Latina, Cosenza, Firenze, Genova, Imola, Livorno, Mantova, Milano, Monterotondo, Napoli, Padova, Palermo, Parma, Pordenone, Roma, Siracusa, Sorradile, Tivoli, Torino, Venezia.

Leggi anche: Riscaldamento globale, agricoltore valdostano fa causa all’Ue: “Non ci protegge”

“L’iniziativa del Green City Network punta a promuovere un maggiore e più qualificato impegno delle città italiane per l’adattamento climatico. Le 10 proposte della Dichiarazione forniscono indirizzi aggiornati per città più resilienti e meno vulnerabili, più capaci di affrontare i cambiamenti climatici con gli interventi, necessari e possibili, per prevenire e limitare rischi e danni” – ha dichiarato Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile.

Dichiarazione adattamento climatico in 10 punti

Un’iniziativa che dovrebbe coinvolgere tutto lo Stivale, proprio perché più esposto di altri Paesi agli impatti del climate change. D’altronde, l’Italia è al 2° posto in Europa per le perdite economiche generate dai cambiamenti climatici, con oltre 63 miliardi di euro (Commissione UE, 2018).

Non solo. Si stima che il riscaldamento futuro del nostro Paese possa superare i tassi globali del 25%, con il riscaldamento estivo superiore del 40% della media mondiale.

Di conseguenza, serve un’azione concreta e rapida. Ed è l’obiettivo, in altre parole, che si pone questa iniziativa. Ecco, dunque, i 10 punti della Dichiarazione per l’adattamento climatico delle Green City:

1) Definire e aggiornare piani e misure per l’adattamento climatico delle città.

2) Integrare le politiche e le misure di adattamento con quelle di mitigazione del cambiamento climatico.

3) Aggiornare la valutazione dei rischi e le misure sia di emergenza, sia di medio e lungo termine.

4) Valorizzare le ricadute positive delle misure di adattamento e contabilizzare i costi dell’assenza delle misure.

5) Sviluppare le capacità adattive.

6) Puntare di più sulle soluzioni basate sulla natura.

7) Ridurre la vulnerabilità e i rischi delle precipitazioni molto intense.

8) Affrontare le ondate e le isole di calore.

9) Promuovere gli investimenti

10) Rafforzare la governance.

cittaslow emergenza clima

Rara PIol

Giornalista, blogger e scrittrice