Allevamenti in gabbia, raggiunto il milione di firme per vietare la pratica

Vietare gli allevamenti in gabbia è l'obiettivo dell'iniziativa europea "End the Cage Age", che vuole proporre una legge che ne impedisca l'uso

Stop agli allevamenti in gabbia: è questo lo scopo dell’iniziativa dei cittadini europei (ICE) “End the Cage Age“, che ha da poco raggiunto il milione di firme a sostegno.

Si tratta di una campagna nata a settembre dello scorso anno, che racchiude ben 170 associazioni di protezione animale, ambientale e dei consumatori di tutta Europa. L’obiettivo è quello di presentare una proposta alla Commissione europea perché nasca una legge in materia.

Leggi anche: “Allevamenti intensivi: “6 mesi”, il corto di Eline Schellekens che dovrebbe farci riflettere”

La Commissione, di fronte alle firme raccolte dall’Ice, è tenuta a decidere quali provvedimenti adottare.

Allevamenti in gabbia: sono oltre 300 milioni gli animali vittime di questo sistema

#EndTheCageAge, come abbiamo detto, vuole vietare una volta per tutte gli allevamenti in gabbia nell’Unione Europea. Parliamo di oltre 300 milioni di animali (scrofe, galline, conigli, anatre, quaglie e vitelli) che annualmente in Europa vivono tutta (o quasi) la loro vita all’interno di una gabbia.

“Quella di oggi è una pietra miliare per la protezione degli animali negli allevamenti” – hanno dichiarato le 20 associazioni italiane che aderiscono all’iniziativa. Anche se “la lotta per porre fine all’uso delle gabbie non è finita. Dobbiamo continuare a raccogliere firme per fare sì che il Parlamento Europeo capisca che sono tanti, tantissimi i cittadini europei che vogliono che tutti gli animali siano liberi di muoversi e non passino una vita di sofferenza dietro alle sbarre di una squallida gabbia” – hanno aggiunto.

Quali solo le organizzazioni italiane che hanno sostenuto l’iniziativa? Animal Law, Animal aid, Animal Equality, CIWF Italia Onlus, Lega Nazionale Difesa del Cane, Legambiente, Amici della Terra, Il Fatto Alimentare, Terra Nuova, Slow Food, Confconsumatori, Lega per l’abolizione della caccia, Jane Goodall Institute, Terra! Onlus, Animalisti Italiani, ENPA, LAV, Partito animalista, LEIDAA, OIPA, LUMEN.

protezione animali

The New Black

Trend e trendsetter