Arriva il 1° atlante dell’economia circolare in Italia: quasi 200 realtà

La Lombardia è in testa alla classifica con il 20,6% delle esperienze raccolte, poi il Lazio a poca distanza (17%) e la Toscana (12%). Tutti i dettagli

Nasce in Italia il primo Atlante di Economia Circolare, a opera di Ecodom, il principale Consorzio di gestione dei Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, e di CDCA, il primo Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali.

Si tratta di un circa 200 realtà (numero che continua a crescere) classificate per regione e suddivise in 18 categorie merceologiche.

Leggi anche: “Mobilità elettrica: Motus-E lancia 2 call per startup e idee innovative”

Hanno partecipato alla realizzazione dell’atlante anche l’associazione indipendente A Sud, che opera nell’interesse della giustizia ambientale); Banca Popolare Etica, istituto creditizio ispirato ai principi di trasparenza ed equità; Zona, associazione di reporter e photo editor di fama internazionale; Poliedra, Consorzio del Politecnico di Milano che svolge attività di ricerca nei settori della valutazione ambientale e della sostenibilità ed Ecosistemi, fondazione specializzata in strategie per lo sviluppo sostenibile.

Economia circolare in Italia: Roma è la città più virtuosa

Nonostante la Lombardia sia in testa alla classifica con il 20,6% delle esperienze raccolte, con il Lazio a poca distanza (17%) poi Toscana (12%), Emilia Romagna (8%) e Veneto (5,3%), Roma si conferma la città più virtuosa con 27 realtà. C’è poi Milano con 25, Bologna e Firenze a pari merito con 8.

Tra le esperienze, in vetta alla classifica c’è il settore agroalimentare con il 16,3%, seguito dal tessile con il 14,3%, dal riciclo di materie prime seconde e dalla raccolta e gestione dei rifiuti (10,2%). Va bene anche il settore edilizio con il 9% e quello dei mobili e complementi d arredo (7%).

Sono dati che confermano la forte presenza dell’Italia nel campo dell’economia circolare. Tra gli Stati europei, infatti, lo Stivale guida le classifiche, seguito da Regno Unito, Germania e Francia. Rispetto allo scorso anno, l’Italia ha guadagnato un punto in più, con un indice di circolarità di 103 punti.

investimenti green

The New Black

Trend e trendsetter