Smemoranda lancia la borsa eco-friendly, creata con plastica riciclata

Non solo diari amati dagli adolescenti di tutto il mondo, ma anche una linea di borse ricavate dalle bottiglie di plastica: Smemoranda mantiene intatta la sua coscienza ecologica

La mitica Smemoranda non è solo un’agenda-diario, la più gettonata fra gli adolescenti ormai da diverse generazioni: ora è anche una borsa, la S-bag, un prodotto eco-friendly ma soprattutto “una buona idea”.

S-bag è creata esclusivamente con plastica riciclata: grazie a macchinari di ultima generazione, le bottiglie in PET vengono polimerizzate e poi trasformate in filato, utile a produrre tessuti leggeri e resistenti, perfetti per costruire borse e zaini. Il poliestere ottenuto dal riciclo delle bottiglie in PET è utilizzato per il tessuto esterno e la fodera di tutti i prodotti della collezione. Ogni articolo della linea S bag porta, stampato sull’etichetta, il numero di bottiglie riciclate durante la sua produzione.

Questa è la buona idea che viene venduta insieme alla borsa e che con essa speriamo prenda le ali nella mente dei giovani (e non solo): il riciclo trasforma lo spreco in una risorsa. E le tonnellate di plastica che ogni giorno nel mondo vengono buttate possono avere una nuova vita negli oggetti di uso quotidiano, invece di finire a soffocare i nostri oceani.

Smemoranda ha sempre mantenuto una linea ecosostenibile, arrivando a piantare nel corso degli anni centinaia di migliaia di alberi per compensare le emissioni di CO2 causate dalla produzione del suo celebre diario. Ora questa etica ecologica prende forma nelle S-bag: borse e zaini per scuola, lavoro e tempo libero.

I prezzi vanno dai 29 ai 91 euro, qui tutte le info e dove trovarle.

Albergo etico
foto @smemoranda press

 

Facebook Comments

Francesca Di Belardino

Giornalista, amante delle serie tv, gattara: amo l'innovazione, la tv, i libri di carta e cerco di scriverne meglio che posso. Ancora in attesa della mia lettera da Hogwarts.

The New Black

Trend e trendsetter