‘Ecco a voi i Chippendales’, Murray Bartlett: «I lati oscuri del sogno americano»

Su Disney+ è disponibile 'Ecco a voi i Chippendales', una storia true crime raccontataci da Murray Bartlett.
-
loading

Dall’11 gennaio, su Disney+, è disponibile la nuova serie originale Ecco a voi i Chippendales. La serie true crime racconta la scandalosa storia di Somen Steve Banerjee, un immigrato indiano che è diventato l’improbabile fondatore del più grande impero di spogliarellisti al mondo, senza permettere a nulla e nessuno di intralciarlo nel raggiungimento del suo obiettivo. Nei panni di Steve Banerjee troviamo Kumail Nanjiani, mentre in quelli di Nick De Noia c’è Murray Bartlett.

«In realtà, non sapevo nulla! – ci dice proprio Bartlett – E credo che sia uno degli elementi interessanti della serie perché penso che molte persone, soprattutto negli Stati Uniti, conoscano i Chippendales ma non gli oscuri retroscena dietro al fenomeno. Sono rimasto affascinato nello scoprire che ci fosse questa incredibile story true crime dietro il divertente ed esagerato mondo di cui ero a conoscenza».

LEGGI ANCHE: Gué sale in cattedra per presentare ‘Madreperla’: «Il mio disco dei sogni»

È proprio «questo equilibrio tra l’esagerazione degli anni ’70 e ’80 e la story true crime a rendere lo show incredibile», continua l’attore, che per studiare il personaggio di Nick De Noia si è avvalso di numerosi filmati di repertorio.

«Il fatto che ci fossero dei filmati di questo uomo incredibile è stato molto utile e per me sono anche stati un punto di partenza. Penso che sia stato un uomo incredibile! Ed è incredibile guardarlo in quei video. Ha creato uno show per bambini, Unicorn Tales, per il quale ha vinto due Emmy. Capisci quanto fosse creativamente visionario quest’uomo e sono stato ispirato da cosa potessi imparare da questi filmati e dalle cose che ha realizzato».

Al di là della storia true crime, Ecco a voi i Chippendales riesce anche ad immortalare un periodo storico di grandi cambiamenti socio-culturali.

«Penso che nello show ci siano temi molto affascinanti. – ci dice Murray Bartlett – È una storia di immigrati, che penso sia sempre un tema storicamente pertinente, ma che sembra particolarmente pertinente oggi. E questa specifica storia di immigrati è ancora più interessante perché Steve ha questo sogno americano, ma cosa succede quando questo sogno viene dirottato dal lato più oscuro del capitalismo? Diventi ossessionato dai soldi e dalla fama».

Per Bartlett, in fondo, l’«ambizione incontrollata» di De Noia e Banerjee è «un avvertimento».

«Quando questo infinito bisogno di avere sempre più e l’ossessione di accumulare finiranno? Ci porterà alla distruzione o ci faremo attenzione e proveremo a occuparcene prima che ci porti dove ha condotto Nick De Noia e Steve Banerjee?», conclude l’attore.

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!