‘We are X’: alla scoperta degli X Japan. Intervista a Yoshiki Articolo - Video

We are X: il docufilm sugli X Japan

Prodotto dal team premio Oscar per Searching for Sugar Man e diretto dall’acclamato film-maker Stephen Kijak specializzato in biografie di grandi musicisti (Stones in Exile, Scott Walker: 30 Century Man), WE ARE X è un ritratto sorprendentemente intimo di una band tormentata e al tempo stesso genialmente instancabile nell’appassionare decine di migliaia di fan in tutto il mondo.

 

Definito da MTV UK come la “Più drammatica storia del rock mai raccontata”, We Are X ripercorre l’incredibile storia rock degli X Japan. Gli X Japan hanno venduto oltre 30 milioni di album, singoli e video, hanno il record di sold-out ancora imbattuto allo Stadio di Tokyo (55,000 posti a sedere) per ben 18 volte (record ancora imbattuto), e hanno suonato davanti a migliaia di fans in tutto il mondo tra cui al Madison Square Garden di New York dove si sono esibiti i più grandi musicisti rock della storia. Sotto la direzione artistica dell’enigmatico Yoshiki- compositore, pianista e batterista, nonché forza propulsiva della band — gli X Japan (pionieri dello stile rock “Visual Kei”) sono diventati un fenomeno culturale unico, e hanno conquistato ammiratori come Sir George Martin, i KISS, Stan Lee e l’Imperatore Giapponese.

Indietro
Stan Lee gli ha dedicato un fumetto, David Lynch ha voluto dirigere un loro videoclip: parliamo degli X Japan rock band capitanata da Yoshiki e raccontata nel docufilm We are X.
Vai all'articolo completo