Ustica: il film di Martinelli rivela una nuova verità

Foto
Ustica: il film di Martinelli rivela una nuova verità Il 31 marzo nelle sale cinematografiche arriva Ustica il nuovo film di Renzo Martinelli. Dopo aver […]
-
loading

Ustica: il film di Martinelli rivela una nuova verità

Il 31 marzo nelle sale cinematografiche arriva Ustica il nuovo film di Renzo Martinelli. Dopo aver diretto nel 2000 Vajont, film sulla tragedia avvenuta nel 1963 e dopo aver fatto luce sul caso Moro (senza mai tralasciare nomi e cognomi dei responsabili) Martinelli torna ad affrontare un’altra vicenda terribile e ancora irrisolta: la tragedia di Ustica, portando alla luce una nuova e scomoda verità. 

Il 27 giugno del 1980 un DC9 dell’Itavia sparisce degli schemi radar senza aver trasmesso nessun segnale di emergenza. L’aereo precipita tra le isole di Ponza e Ustica, inabissandosi nella Fossa del Tirreno profonda oltre 3500 metri.  In questa tragedia perdono la vita 81 persone (14 erano bambini). Nel corso degli anni sono state fatte diverse ipotesi sulle cause del disastro: un cedimento strutturale, un missile che ha colpito il DC9 per errore, una bomba nella toilette di coda dell’aereo. “Nessuna di queste ipotesi è stata finora provata – racconta Martinelli – Per tre anni abbiamo lavorato in stretto contatto con due ingegneri aeronautici sulla mole enorme di perizie e testimonianze effettuate nel corso degli oltre trent’anni trascorsi da quella tragica notte di giugno. Alla ricerca di risposte che quelle 81 vittime e i loro familiari ancora reclamano. L’analisi di questo materiale documentale ci ha portato inevitabilmente ad una nuova agghiacciante verità”.

Tutto quanto viene raccontato all’interno del film Ustica, è inconfutabile e supportato dal materiale documentale. Per la promozione del film, è stato realizzata una riproduzione del DC9, collocata a Roma vicino al cinema The Space Porta di Roma e prima ancora in occasione della conferenza stampa, presso la Casa del Cinema a Villa Borghese. A Milano la giunta Pisapia si è rifiutata di ospitare in centro a Milano la riproduzione del DC9 "Per la stessa identica area – sottolinea il regista lombardo Martinelli – a due passi dal Duomo, era stata invece concessa l'autorizzazione nel 2013 alla Europe Assistance Italia, compagnia del Gruppo Generali, che vi aveva allestito un sottomarino L1 F3, con tanto di slogan Tutto può succedere. E tutto può succedere veramente, se, a quanto pare, la pubblicità di una compagnia di assicurazioni merita più visibilità di un film dall'altissimo valore etico, che con questa iniziativa di forte impatto cercava di richiamare l'attenzione, specialmente di un pubblico più giovane e totalmente ignaro della vicenda, su una delle tante stragi del nostro Paese che, a distanza di 36 anni, ancora attende una verità".

Ustica: sinossi del film

Il 27 giungo 1980 un DC9 appartenente alla compagnia aerea ITVAI scompare dagli schermi radar senza lanciare alcun segnale di emergenza e si schianta tra le isole di Ponza e Ustica. Muoiono 81 persone. Roberta Billeodi giornalista siciliana che ha perso la figlia in quella tragica notte e Corrado di Acquaformosa, deputato al Parlamento italiano, membro della commissione incaricata di far luce sul disastro del DC9, cercano di scoprire la verità rimanendo invischiati in un labirinto di depistaggi, scomparsa di prove e testimoni chiave.

Ustica un film di Renzo Martinelli, con Caterina Murino, Marco Leonardi, Lubna Azabal, Tomas Arana e Federica Martinelli, dal 31 marzo al cinema.

Guarda la photogallery
Ustica: il film di Martinelli rivela una nuova verità
Ustica: il film di Martinelli rivela una nuova verità
Ustica: il film di Martinelli rivela una nuova verità
Ustica: il film di Martinelli rivela una nuova verità
+4