Slittano le uscite al cinema per il Coronavirus: Benigni ‘Restiamo calmi’

Foto
Il coronavirus blocca le uscite al cinema dei film e da Berlino Roberto Benigni invita a restare calmi e non abbassare la guardia.
-
loading

Le notizie sul Coronavirus e sulla sua diffusione stanno destando molta apprensione. Anche la settima arte, il cinema, si piega al Sars – Cov-2: slittano le uscite al cinema di film come quelli di Verdone ed Elio Germano.

Slittano le uscite al cinema per il Coronavirus: Benigni ‘Restiamo calmi’

Leggi anche:– Coronavirus, tutti i prodotti con prezzi triplicati per allarme virus

Mentre a Berlino si sta svolgendo regolarmente la 70^edizione della Berlinale, arrivano le prime notizie che riguardano lo slittamento di alcuni film la cui uscita era prevista per questa settimana. Come ‘Volevo Nascondermi’ di Giorgio Diritti con Elio Germano nei panni del pittore Antonio Ligabue. Dopo essere stato presentato proprio al Festival berlinese, il film doveva arrivare nelle sale cinematografiche a partire dal 27 Febbraio. Ma come ha detto lo stesso Germano ospite di Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa, non sarà così.

“Il film non uscirà giovedì. – ha detto l’attore – In questo momento anche i film sono rimandati a data da destinarsi. In Germania sta andando molto bene, di questo siamo molto contenti.”

Ospite della Berlinale per Pinocchio di Matteo Garrone, Roberto Benigni parla del Coronavirus e invita tutti alla calma.

“Bisogna reagire a questa psicosi, – ha sottolineato l’attore – abbiamo sentito le ultime notizie, ma, proprio per questo, dobbiamo reagire. Non dobbiamo farci prendere dal panico, ma nello stesso tempo, è necessario non abbassare la guardia”.

Carlo Verdone sarebbe dovuto tornare al cinema con il suo ultimo film ‘Si vive una volta sola’, ma come ha detto lui stesso dal salotto di Domenica In, l’uscita del film è stata posticipata a data da destinarsi. E poi ha aggiunto:

“Siamo nelle mani dei medici, virologi e infettivologi. Dobbiamo essere fiduciosi, sono sicuro che l’emergenza rientrerà e presto avremo anche un vaccino. Le notizie che arrivano dall’Australia sono positive.”

Leggi anche:– I film che certamente non usciranno più questa settimana

La situazione è delicata, e visto le ordinanze di molte regioni del Nord con teatri e cinema chiusi, è necessario valutare dei cambiamenti di programmazione, ha dichiarato Giampaolo Letta ad di Medusa. Stessa sorte è toccata anche a ‘Lupin III – The First’ film di animazione scritto e diretto da Takashi Yamazaki la cui data di uscita era prevista per il 27 Febbraio. Nel comunicato inviato alle redazioni si legge:

“Vi informiamo che, a causa della situazione che si sta verificando nel nostro paese e dell’ordinanza sanitaria che impone la chiusura dei cinema nel Nord Italia, l’uscita di LUPIN III – The First, in programma per il 27 febbraio, è stata posticipata. Vi comunicheremo quanto prima la nuova data di uscita.”

Sul sito LaStampa, si legge anche il film di Massimiliano Bruno ‘Ritorno al crimine’ la cui uscita in sala è prevista per il 12 marzo, potrebbe subire dei cambiamenti. Così come per il film di Guido Chiesa ‘Cambio Tutto’ previsto per il 5 marzo.

Il presidente dell’Anica Francesco Rutelli ha scritto sul suo profilo Twitter:

“Le industrie del cinema collaborano con le autorità per contenere e prevenire le problematiche del coronavirus. Nelle regioni in cui vengono disposte misure restrittive anche per le sale cinematografiche esercenti e distributori stanno adeguandosi. Tutti devono fare la loro parte”.

Crediti foto@Kikapress

Edoardo Pesce è Alberto Sordi
Guarda la photogallery
Il Coronavirus mette in ginocchio anche la settima arte
Elio Germano in 'Volevo nascondermi'
Roberto Benigni alla Berlinale per 'Pinocchio' parla del Coronavirus
Slitta l'uscita di 'Si vive una volta sola' di Carlo Verdone
+2