Poveri ma ricchissimi, cancellato il nome di Fausto Brizzi dopo lo scandalo molestie Foto - Video

Dopo lo scandalo molestie che ha coinvolto il regista, accusato da dieci attrici intervistate dal programma Le Iene, Fausto Brizzi subisce la stessa sorte di Kevin Spacey. La Warner Bros ha infatti preso una drastica decisione su Poveri ma ricchissimi, il film di Natale diretto da Brizzi e in uscita il 14 dicembre

Lo scandalo molestie, acceso in Italia da Asia Argento e sviscerato da Le Iene su Italia 1, ha dato un volto e un nome ad alcune delle denunce fatte dalle attrici davanti alle telecamere del programma di Neri Parenti: a quanto pare 10 ragazze (fra cui l’ex Miss Italia Clarissa Marchese) avrebbero accusato di molestie e violenze il regista romano Fausto Brizzi, autore di commedie di grande successo come Notte prima degli esami, Ex e molte altre.

Fausto Brizzi ha replicato con un comunicato stampa, affermando di non aver mai avuto rapporti che non fossero consensuali, e diverse attrici come Nancy Brilli, Cristiana Capotondi, Claudia Gerini, Lodovica Comello ed altre sono scese in campo per sostenerlo.

Le conseguenze dello scandalo iniziano però a farsi sentire e a quanto pare Brizzi è toccata la stessa sorte toccata a Kevin Spacey, cancellato dal film di Ridley Scott ‘Tutti i soldi del mondo’ proprio a causa del sex-gate che l’ha visto coinvolto.

Brizzi ha infatti in uscita un film a Natale, ‘Poveri ma ricchissimi’, con Christian De Sica, Enrico Brignano e Anna Mazzamauro e a quanto pare la casa di produzione ha deciso di distribuirlo senza il nome del regista, eliminandolo anche da ogni altra forma di promozione.

Warner Bros “ha sospeso ogni futura collaborazione con Brizzi che non verrà associato ad alcuna attività relativa alla promozione e distribuzione del film «Poveri Ma Ricchissimi”, si legge in un comunicato riportato dal Corriere della Sera. “Warner Bros. Entertainment Italia prende molto seriamente ogni accusa di molestia o abuso e si impegna fermamente affinché l’ambiente di lavoro sia un luogo sicuro per tutti i suoi dipendenti e collaboratori”

Una decisione molto dura che mette fuori gioco il regista, salvando l’uscita del film solo perchè “è il risultato della creatività, del lavoro e della dedizione di centinaia di donne e di uomini di cast e produzione”.

‘Poveri ma ricchissimi’ sarà quindi regolarmente in sala dal 14 dicembre, ma senza nome del regista sulla locandina.

Claudia Zanella e Fausto Brizzi
Guarda la photogallery
Fausto Brizzi
Fausto Brizzi
Cristiana Capotondi
+1