Unposted delude la critica: il documentario di Chiara Ferragni stroncato per quel dettaglio che non c’è Foto - Video

Unposted di Chiara Ferragni stroncato dalla critica: la trama del documentario sulla nota influencer è stato stroncato a causa di quel dettaglio che manca durante tutto il film. Ecco di cosa si tratta

In tanti hanno aspettato con ansia l’arrivo nelle sale del docufilm Chiara Ferragni – Unposted: presentato in anteprima al Festival del Cinema di Venezia, però, è stato subito stroncato dalla critica, nonostante il grande hype di cui gode presso il pubblico. Ma cosa sarà mai stato rimproverato alla pellicola della fashion blogger? Quale dettaglio non sarà piaciuto agli esperti?

LEGGI ANCHE: — Chiara Ferragni documentario, spunta l’ex Riccardo Pozzoli in conferenza stampa e l’influencer sbotta

La critica stronca Chiara Ferragni – Unposted

Il film, presentato in anteprima il 4 settembre, uscirà in sala soltanto il 17, 18 e 19 settembre e poi sarà disponibile in streaming su Amazon Prime.

Secondo la critica, però, questo Chiara Ferragni – Unposted non ha aggiunto nulla di nuovo a quanto sapevamo già sull’influencer più famosa d’Italia. Anche perché, a dirla tutta, in questi anni è stata lei stessa a pubblicizzare la sua vita sotto ogni aspetto, confondendo il confine che passa tra pubblico e privato e condividendo con i fan anche i momenti più intimi.

Il film è stato visto come una sorta di autocelebrazione e, addirittura, c’è chi lo ha etichettato come una lunghissima Instagram Stories, come se non si fosse trattato altro che di un messaggio del web esteso e trasposto sul grande schermo. Una formula che non funziona.

Per gli esperti, il film della Ferragni “manca di creatività”

Sarà per questo, quindi, che l’accusa maggiore che la critica muove a Chiara Ferragni – Unposted è l’assenza di creatività da ogni fotogramma della pellicola, che manca di trama e finisce pericolosamente per assomigliare a un grande filmino delle vacanze.

Per molti non si è trattato altro che di un’occasione sprecata a livello cinematografico, che aveva dato la possibilità alla nota influencer di mostrarsi a 360 gradi anche su un media diverso rispetto al web.

In ogni caso, niente paura, il target del film è ben individuato (ed è rappresentato quasi esclusivamente dai follower della fondatrice di The Blonde Salad) e – pur stroncato dalla critica – il film sulla Ferragni sarà di sicuro un grande successo al botteghino.

Foto: Kikapress

chiara ferragni mano fotoritocco
Guarda la photogallery
+3

Giuseppe Guarino

Redattore appassionato di Sport, Videogame, Cinema, Cultura e Società

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!