Al regista Zhang Yimo il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2018 di #Venezia75

E' il regista cinese Zhang Yimou ad aggiudicarsi il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2018. La consegna avverrà il 6 settembre seguita della proiezione in prima mondiale del suo nuovo film 'Ying' presentato Fuori Concorso alla Mostra del Cinema di Venezia.

Al regista Zhang Yimo il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2018 di #Venezia75

Il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2018 della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica va al regista due volte leone d’Oro a VeneziaZhang Yimou.

Ad annunciarlo la Biennale di Venezia e Jaeger-LeCoultre; la consegna avverrà il 6 settembre nella Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido, prima della proiezione in prima mondiale del suo nuovo film ‘Ying’ (Shadow) presentato Fuori Concorso in questa edizione della Mostra.

Il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmake è dedicato a una personalità che abbia segnato in modo particolarmente originale il cinema contemporaneo.

Zhang Yimou non è soltanto uno dei registi più importanti del cinema contemporaneo – ha dichiarato in merito al premio, il Direttore della Mostra Alberto Barbera – ma con la sua eclettica produzione ha saputo rappresentare l’evoluzione del linguaggio cinematografico mondiale e, al tempo stesso, l’enorme crescita del cinema cinese.  Zhang Yimou è stato un pioniere per la sua capacità di tradurre autori, storie e in generale la ricchezza della cultura cinese in uno stile visuale unico e inconfondibile.”

Ying (Shadow) è un film di arti marziali (wuxia) sul conflitto tra due gruppi feudali. In Cina, nel periodo dei Tre Regni (220-280 circa d.C.), un re in esilio e il suo popolo ordiscono un complotto per riappropriarsi della loro terra. Le vicende vengono raccontate attraverso le prospettive del re, di sua sorella, del suo comandante, delle donne intrappolate nel palazzo reale e di un cittadino comune.

Zhang Yimou l’unico regista ad aver vinto tutti i premi più importanti della Mostra di Venezia in meno di dieci anni. 

Il regista cinese ha un intenso rapporto con la Mostra del Cinema di Venezia. E’ stato per ben quattro volte in Concorso: nel 1991 con Lanterne rosse, nel 1992 con La storia di Qiu Ju, nel 1997 con Keep Cool e nel 1999 con Non uno di meno. Ha vinto due volte ha vinto il Leone d’Oro, nel 1992 e nel 1999, una volta il Leone d’Argento nel 1991 e una Coppa Volpi per la migliore interprete femminile (Gong Li, nel 1992 per La storia di Qiu Ju). E’ l’unico regista ad aver vinto tutti i premi più importanti della Mostra di Venezia in meno di dieci anni.

Credits photo: Ufficio Stampa La Biennale di Venezia

— Tutto su #Venezia 75.

Elena Balestri

Chi sono? uno nessuno e centomila, come ho detto a Gigi Marzullo! Sono laureata in Architettura e ho una grande passione per l'arte e per gli animali. Su Funweek vi parlerò di Cinema e tv

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!