Al via il Montecarlo Film Festival de La Comedie: presidente di giuria Emir Kusturica Video

Prima rassegna al mondo dedicata alla commedia, l’edizione di quest’anno vede la partecipazione come presidente di giuria del regista di fama mondiale Emir Kusturica, vincitore di due Palme d’Oro a Cannes e di un Leone d’Oro a Venezia

Si inaugura oggi la 16a edizione del Montecarlo Film Festival de la Comédie, la prestigiosa kermesse cinematografica ideata e diretta da Ezio Greggio, che si svolgerà fino al 9 marzo 2019 nel Principato di Monaco.

Prima rassegna al mondo dedicata alla commedia, l’edizione di quest’anno vede la partecipazione come presidente di giuria del regista di fama mondiale Emir Kusturica, vincitore di due Palme d’Oro a Cannes e di un Leone d’Oro a Venezia; ad affiancarlo, Sandra Milo, Mathilda May e Edoardo Leo.

Tanti i film in concorso e fuori concorso, provenienti da tutto il mondo, che saranno proiettati durante questa edizione tra le quali l’anteprima mondiale di “Le Mystere D’Henri Pick” diretto da Rémi Bezançon, giallo letterario ambientato in Bretagna con Fabrice Luchini, e l’anteprima internazionale “Super Lopez”, il divertente superhero movie diretto da Javier Ruiz Caldera, già vincitore del premio Goya per i migliori effetti speciali, che ha come protagonista un ordinario impiegato che scopre di avere poteri soprannaturali.

Matthias Schoenaerts 'Fratelli Nemici - Close Enemies'
Sei i film in concorso, sei commedie romantiche sopra le righe che, come spiega Ezio Greggio “introducono il concetto di commedia che può far ridere e riflettere allo stesso tempo”.

Si va dalla rottura di un matrimonio maturo nel film argentino “The unexpected love” alle aspirazioni per una vita migliore al confine tra Israele e Palestina nella pellicola israeliana “Tel Aviv on fire”, dalla crisi di mezza età della protagonista del film belga “Emma Peeters” al viaggio introspettivo nella memoria nel film ungherese “Bad Poems”, dalla riflessione sulle scelte della vita, soprattutto su quelle non prese, nel film americano “Juliet, Naked” con Rose Byrne e Ethan Hawke, per finire con “The story of a summer lover”, commedia che ricorda gli amori bizzarri di Woody Allen.

Siamo molto soddisfatti di poter inaugurare la 16° edizione del Montecarlo Film Festival che anche quest’anno vedrà protagoniste le migliori commedie del panorama internazionale” ha commentato Ezio Greggio “A tal proposito vorrei ricordare come alcune delle commedie presentate negli scorsi anni al nostro festival hanno ricevuto riconoscimenti importanti come ‘Death of Stalin’ di Armando Iannucci, miglior commedia europea agli European Film Awards, ‘Maktub’ di Oded Raz e ‘Easy’ di Andrea Magnani, nominato a due David di Donatello”.

È molto più difficile fare commedie eleganti e intelligenti che dirigere una pellicola drammatica” ha dichiarato in conferenza il regista Kusturica commentando il tema principale del festival, genere molto amato dal pubblico e che sta riscuotendo un successo sempre maggiore “È molto più difficile far ridere che far piangere e a volte è necessaria una genialità assoluta come quella di Peter Sellers che, ad esempio nel suo capolavoro la Pantera Rosa non accenna mai un sorriso ma ti fa ridere dall’inizio alla fine”.

Sara Pichelli: Spider Man Into the verse
foto @ufficio stampa MN

Francesca Di Belardino

Giornalista, amante delle serie tv, gattara: mi piace il Britpop, la televisione, i libri di carta e cerco di scriverne meglio che posso. Ancora in attesa della mia lettera da Hogwarts.

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!