Lo chiamavano Jeeg Robot: la risposta italiana ai comics americani

Foto
Lo chiamavano Jeeg Robot: la risposta italiana ai comics americani Arriva nelle sale cinematografiche italiane "Lo chiamavano Jeeg Robot", il film rivelazione dell'ultima edizione della Festa del […]
-
loading

Lo chiamavano Jeeg Robot: la risposta italiana ai comics americani

Arriva nelle sale cinematografiche italiane "Lo chiamavano Jeeg Robot", il film rivelazione dell'ultima edizione della Festa del Cinema di Roma, debutto alla regia di Gabriele Mainetti.

Leggi anche Lo chiamavano Jeeg Robot, il film di Mainetti alla Festa del Cinema di Roma

Lo chiamavano Jeeg Robot è un fanstasy tutto italiano con un Claudio Snatamaria supereroe di borgata; insieme a lui Luca Marinelli e Ilenia Pastorelli (anche lei al suo debutto cinematografico). Perchè proprio un supereroe italiano? "Perchè se è vero che, guardandoci indietro, non scorgiamo uno storico fumettistico in cui personaggi mascherati si sfidano a suon di super poteri per decidere il destino del mondo, è altrettanto vero che, a queste storie, non siamo insensibili" racconta il giovane regista Gabriele Mainetti.

Guarda anche Lo chiamavano Jeeg Robot alla Festa del Cinema di Roma

Un film con basso budget sapientemente utilizzato, a dimostrazione che quando c'è talento, impegno e belle idee i film belli possono essere realizzati indipendentemente dai soldi (ma ovviamente se ci sono è meglio!). Volli foritssimamente volli potremmo dire, perchè Gabriele non ha mai smesso di credere in questo progetto: "Sono diventato perfino produttore pur di realizzarlo, ho affrontato mille peripezie per poterlo fare" Il progetto del film è nato nel 2010 e solo nel 2015 ha visto finalmente la lcue.

Lo chiamavano Jeeg Robot: un supereroe tutto italiano

Un supereroe tutto italiano, dicevamo, tutto nostro "Non possiamo raccontare le storie degli altri- spiega Gabriele Mainetti ai nostri microfoni – Visto il filone imperante dei comics americani, abbiamo detto perchè non proviamo a rispondere anche noi, però con la nostra versione". La formula è apparentemente semplice: prendere la realtà che ci circonda e contaminarla con un elemento fantastico o sovrannaturale "Attaccarsi il più possibile alla verità dei personaggi e metterli in un mondo assurdo, osservando come loro si comportano, invece che creare personaggi irreali in una realtà banale". Quale che sia la formula, è stata vincente e dal 25 Febbraio Lo chiamavano Jeeg Robot arriverà nelle sale cinematografiche italiane.

Segui tutte le news sul Cinema su Facebook

E se Claudio Santamaria è il Jeeg Robot italiano, Luca Marinelli è un delinquente che non ragiona mai e che mette l'istinto davanti a tutto per il bisogno di farsi vedere, potremmo dire un Jocker. Come in tutti i fumetti di supereroi che si rispettino, la figura femminile è fondamentale. "Ilenia Pastorelli è il grillo parlante sexy; un grillo parlante dotato di una grande sensualità e una grande ingenuità. E' il cardine che muove tutto, se non ci fosse il suo personaggio il film non avrebbe senso" racconta Gabriele Mainetti. 

Segui tutte le news sul Cinema su Twitter

E cosa ne pensano Santamaria e Marinelli di questo film? scopritelo nella nostra intervista.

"Lo chiamavano Jeeg Robot" di Gabriele Mainetti, con Claudio Santamaria, Luca Marinelli e Ilenia Pastorelli dal 25 Febbraio al cinema.

 

Guarda la photogallery
Lo chiamavano Jeeg Robot: la risposta italiana ai comics americani
Lo chiamavano Jeeg Robot: la risposta italiana ai comics americani
Lo chiamavano Jeeg Robot: la risposta italiana ai comics americani
Lo chiamavano Jeeg Robot: la risposta italiana ai comics americani
+4